L'Advertising Association rappresentava gli interessi di tutti gli imprenditori utenti della pubblicità. Nonostante il successo riscosso, dimostrato dalla numerosità dei casi accolti , non mancarono le critiche di coloro che dubitavano dell'obiettività del suo operato dato che tale associazione era riconosciuta e finanziata proprio da coloro che essa avrebbe dovuto controllare.
L'attività dell'AA era diretta in particolar modo a responsabilizzare le agenzie di pubblicità, piuttosto che a vietare la pubblicazione del messaggio, perché non vi era alcun corpo di regole con cui confrontarlo e di conseguenza la sua valutazione avveniva solo in base alle esperienze precedenti.
Torna prima pagina