L'Ordine professionale esercita sugli iscritti all'albo il potere di vigilanza allo scopo di intervenire per prevenire o reprimere eventuali comportamenti non conformi ai principi della deontologia o comunque tali da gettare discredito sulla categoria.
Il potere di vigilanza spetta al P.M. (come per altre professioni) al medico provinciale o ad altri organi, direttamente ovvero sollecitando l'intervento dell'Ordine professionale.
TORNA PRIMA PAGINA