I precedenti storici

Fin dall'inizio gli istituti di protezione degli infermi di mente hanno avuto lo scopo di salvaguardare gli interessi di carattere patrimoniale vuoi del singolo, vuoi del gruppo familiare.

Originariamente dovette spettare alla gens la difesa giuridica del pater familias folle o prodigo e sebbene, per questo periodo storico facciano difetto le testimonianze dirette delle fonti, pure sicura conferma ne viene data dalla posteriore esistenza della curatela legittima, disciplinata dalla legge delle Dodici Tavole su basi essenzialmente familiari.

Prevaleva l'interesse del gruppo agnatizio, piuttosto che quello personale dei deboli, ed erano esclusi da ogni misura tutelare i nati fuori dal matrimonio legittimo, gli emancipati, e in genere quegli altri cui la rigorosa lettera decemvirale si fosse rivolta.



Torna indietro