FREE SPEECH SITE

(continua)

"Durante il corso di tecniche miste dell'incisione del Prof. Vincenzo Gatti
presso l'Accademia Albertina di Belle Arti a Torino, non è stato semplice
apprendere una tecnica che richiede tanta precisione poiché l'esperienza
biennale di questo corso prevede una particolare attenzione verso tutte le
tecniche incisorie, e solo durante il secondo anno la ricerca sui soggetti
e l'estetica dell'incisione.
Si può intendere da questo che la sperimentazione su soggetti così
specifici come l'insetto reale poteva comportare dei rischi esecutivi per
ciò che concerne la qualità delle incisioni.
Non mi interessano l'aspetto romantico di una farfalla o di una coccinella
ma bensì la sua forma e le sue dimensioni che più si avvicinano ad una
visione "simpatica" e gradevole, quasi fantastica, senza per questo
rendere irriconoscibile l'insetto ad un tecnico -in questo caso l'entomologo-
senza caricare di sentimento il soggetto spersonalizzandolo dal suo habitat.
A questo punto mi mancava la sperimentazione, non semplice per le poche
ore di scuola e l'inevitabile inesperienza dell'incisione all'acquaforte
o all'acquatinta che si coltiva solo col fare.
Nonostante ciò sono soddisfatta di alcune incisioni in particolare. Altri
soggetti sono stati valutati in maniera diversa e maggiormente apprezzati
rispetto a questi.
La mia convinzione di semplice riconoscimento dell'insetto probabilmente 
coincide con un gusto personale artistico che ama vedere in questi esseri
una bellezza intrinseca."
                                      Rita Iorio, Torino -autunno '97-


Segni, bitume cm 15x20 - maggio'96 RITA IORIO:

Lungo Dora Voghera n° 46,

10153 - Torino - Italia

tel. 011/884784


"The Gallery" Copyright 1998 by Cardozo Institute.