UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI TRENTO

"COLLANA DEL DIPARTIMENTO DI SCIENZE GIURIDICHE"

FRANCO PELLIZZER

Le concessioni di opera pubblica. Caratteri e principi di regime giuridico
EDIZIONI CEDAM - PADOVA
1990


copertina

INDICE

Capitolo Primo
PREMESSA

  1. La concessione nel quadro della evoluzione organizzativa e funzionale della «amministrazione dei lavori pubblici»
  2. La concessione di opera pubblica e la disciplina dei fenomeni economici

Capitolo Secondo
CONCESSIONI DI OPERE PUBBLICHE ED INTERVENTO NELL'ECONOMIA

  1. Sezione I: Le concessioni di opere pubbliche (e le concessioni di pubblici servizi) dall'unificazione amministrativa alla legge 24 giugno 1929, n. 1137
    1. Le concessioni di servizi e di lavori pubblici nello Stato liberale e nella fase di transizione tra Stato liberale e Stato sociale
    2. Segue. Dalle prime statizzazioni alla istituzionalizzazione della «concessione di (sola) costruzione» nel divenire dell'articolazione organizzativa della amministrazione
    3. La legge 29 marzo 1903, n. 103 e le concessioni per la realizzazione e gestione degli impianti di servizi pubblici locali
    4. Le concessioni e la statizzazione delle ferrovie
    5. Le concessioni nella legislazione sulle opere idrauliche e sulla navigazione interna
    6. La legge 24 giugno 1929, n. 1137 nel quadro della istituzionalizzazione della concessione di opera pubblica come strumento di privatizzazione del governo dell'economia
  2. Sezione II: Le concessioni di opere pubbliche (e quelle di opere e servizi pubblici) dagli anni '30 ad oggi
    1. Le concessioni di opere pubbliche (e in parte quelle di servizi pubblici) e l'intervento statale nell'economia dalla legge 24 giugno 1929, n. 1137 alla legge 17 febbraio 1987, n. 80
    2. Le concessioni nell'amministrazione dell'agricoltura
    3. Le concessioni di acque pubbliche
    4. Le concessioni nel settore dei trasporti: le concessioni autostradali, quelle ferroviarie e quelle per la costruzione e l'esercizio di ferrovie metropolitane
    5. Le concessioni per la realizzazione di complessi edilizi: l'«edilizia scolastica», quella «universitaria» e quella «postale»
    6. Le concessioni relative agli interventi d'urgenza per la ricostruzione di zone colpite da calamità
    7. Le concessioni nella legislazione sugli interventi a favore del Mezzogiorno
    8. Le concessioni nella legislazione regionale
    9. La concessione di opera pubblica e la normativa statale di adeguamento alle direttive comunitarie in tema di procedure di aggiudicazione degli appalti di lavori pubblici. Alcune osservazioni in merito alla direttiva del Consiglio delle Comunità Europee 89/440 adottata il 18 luglio 1989
    10. Le concessioni di opera pubblica e la legge 17 febbraio 1987, n. 80
  3. Sezione III: Profili ricostruttivi e problematiche emergenti dal ricorso allo strumento concessorio nella legislazione più recente
    1. Brevi considerazioni sulla concessione di opera pubblica nella legislazione degli anni '80
    2. La preferenza per gli affidamenti a concessionari privati, la recessività delle concessioni ad enti pubblici, il ruolo del sistema delle partecipazioni statali quali profili espressivi della privatizzazione delle modalità di intervento pubblico nell'economia

Capitolo Terzo
L'ANALISI GIURIDICA

  1. Sezione I: La funzione organizzativa nella «amministrazione economica» e le concessioni
    1. La componente organizzativa e la componente funzionale della cd. «amministrazione economica». La rilevanza dei contributi dottrinali su alcune delle relative tematiche
    2. La problematica generale delle concessioni con particolare riferimento al profilo organizzativo della funzione amministrativa. Considerazioni d'insieme e indicazioni prospettiche circa il metodo di analisi seguito
  2. Sezione II: Unilateralità, contrattualità e costruzioni dualistiche nelle qualificazioni delle fattispecie concessorie
    1. Dalla contrattualità dei rapporti economici tra amministrazione e privati alle concessioni come atti amministrativi unilaterali a carattere imperativo. La «pubblicizzazione» dei rapporti concessori secondo O. Ranelletti; rilievo implicito del profilo organizzativo
    2. La «pubblicizzazione» delle concessioni negli studi di F. Cammeo. Autonoma rilevanza del dato organizzativo
    3. La riaffermazione della contrattualità nelle concessioni amministrative. Il rapporto tra provvedimento amministrativo e contratto. U. Forti e il «contratto di diritto pubblico»
    4. Le concessioni amministrative (di servizio pubblico) secondo A. De Valles: dalla configurazione come «atti composti di gestione pubblica» alla loro riconduzione alla categoria del «contratto di diritto pubblico». Rilevanza della componente pubblicistica non autoritativa
    5. La concessione di servizi pubblici e il suo inquadramento nella categoria dell'«esercizio privato di pubbliche funzioni» secondo la ricostruzione di G. Zanobini
    6. Segue. Concessioni, organi, enti pubblici come strumenti di organizzazione amministrativa: caratteri distintivi e similarità. Attualità della configurazione descrittiva dei concessionari privati quali «organi indiretti» della amministrazione prospettata da G. Zanobini
    7. La concessione come titolo legittimante la «sostituzione» del privato all'amministrazione (nell'esercizio di una funzione o di un servizio pubblico) nella prospettazione di G. Miele. Implicita incidenza organizzatoria
    8. Dopo gli anni '50: dalla affermazione della figura giurisprudenziale della «concessione-contratto» alla ricerca di nuovi criteri di analisi delle fattispecie concessorie. Rinvio
    9. Provvedimento e contratto nelle concessioni amministrative: l'analisi di F. Gullo e la correlazione con la problematica del «contratto nel diritto pubblico»
    10. La concessione di servizi pubblici (e la concessione di costruzione di opere pubbliche) secondo M.S. Giannini. Riconduzione di tali fattispecie alla figura del «contratto ad oggetto pubblico» nella forma di «contratti accessivi a provvedimenti» o di «convenzioni sostitutive». Rilievo del profilo organizzativo: la concessione come conferimento di un «ufficio»
    11. La concessione di servizio pubblico come strumento di disciplina dell'economia negli studi di U. Pototschnig. Funzione organizzatrice dell'istituto e differenze rispetto all'appalto
    12. La funzione organizzativa della concessione di pubblici servizi come prospettata da F. Trimarchi
    13. Spunti ricostruttivi desumibili dai contributi di E. Silvestri e V. Caianiello
  3. Sezione III: Il più recente dibattito sui caratteri dell'agire pubblico e la conseguente rilettura dei rapporti di concessione
    1. La estensione della contrattualità, il superamento della imperatività del provvedimento amministrativo e l'ammissibilità della formazione bilaterale dello stesso atto
    2. Le concessioni come «rapporti a genesi prevalentemente contrattuale» nella analisi di M. D'Alberti
    3. Il permanente carattere pubblicistico dei rapporti convenzionali secondo G. Falcon: la categoria giuridica delle «convenzioni pubblicistiche» e il superamento della figura del «contratto di diritto pubblico». Rilevanza immediata sulla configurazione delle concessioni amministrative
    4. Regime pubblicistico e profili convenzionali nella disamina sulle «concessioni amministrative» di D. Sorace e C. Marzuoli

Capitolo Quarto
SPUNTI RICOSTRUTTIVI

  1. Qualificazione e regime giuridico della concessione di opera pubblica. La concessione come istituto pubblicistico con funzione organizzativa, a contenuto parzialmente negoziale, espressivo della attività amministrativa non autoritativa
  2. Il profilo organizzativo nell'aspetto statico
  3. Il profilo organizzativo nell'aspetto dinamico
  4. Il profilo funzionale in relazione alla teoria dell'atto amministrativo
  5. La concessione di opera pubblica come fattispecie pubblicistica a formazione parzialmente bilaterale
  6. Segue. Conseguenze in ordine al regime giuridico degli atti di concessione. L'estensione ad essi dei principi di legalità-indirizzo, di articolazione, di imparzialità, di buon andamento e di giustiziabilità propri della disciplina generale della funzione amministrativa
  7. Qualificazione pubblicistica e funzione organizzatoria della concessione di opera pubblica quali profili di collegamento con la disciplina pubblica dell'economia
  8. Segue. Parziale assimilabilità della funzione assolta dalle concessioni di opera pubblica (nel contesto delle modalità di intervento e disciplina statale dell'economia) a quella svolta dalle direttive nei confronti degli enti di gestione
  9. Rilevanza della prospettata configurazione pubblicistica ai fini della soluzione di alcune problematiche riguardanti la concessione di opera pubblica
  10. Segue: il contenuto del rapporto
  11. Segue: la scelta del concessionario
  12. Segue: la disciplina delle attività connesse
  13. Indice degli autori