IL DIRITTO NELLA SOCIETÀ DELL'INFORMAZIONE 
5° convegno internazionale – Firenze 2-5 dicembre 1998 

di GIUSEPPE CHIASERA

(Vedi anche il profilo dell'Idg)
Si è tenuto lo scorso dicembre un interessante convegno organizzato dall'Istituto per la documentazione giuridica (Idg) del CNR di Firenze. Sono stati ospitati numerosi interventi di rappresentanti di istituzioni nazionali e internazionali coinvolte a vario titolo sulle tematiche del convegno.
 
PROGRAMMA
http://www.idg.fi.cnr.it/convegno98/annuncio.htm

Organizzazione e trasmissione dell'informazione giuridica

  • Sistemi informativi avanzati: strumenti di organizzazione, indicizzazione e recupero dell'informazione giuridica
  • Metodologie interattive e cooperative di produzione, trasmissione e diffusione dell'informazione giuridica in rete
  • Editoria giuridica elettronica
Il documento informatico
  • Analisi e redazione del documento giuridico
  • Modelli e formulari giuridico-amministrativi
  • Formalizzazione della conoscenza giuridica
  • Riconoscimento del linguaggio naturale
Telematica, poteri pubblici e diritto all'informazione
  • Regolamentazione giuridica della Rete e dei nuovi servizi telematici: in particolare, i problemi giuridici della Rete Unitaria della P.A.
  • Diritto all'informazione e tutela dei dati personali
  • Diritti di proprietà intellettuale nel ciberspazio
Nuove tecnologie e formazione del giurista
  • Strumenti informatici per la didattica del diritto
  • L'insegnamento dell'informatica giuridica nelle Università.
Vorrei di seguito riportare alcune personali impressioni e dare alcuni riferimenti per gli approfondimenti.

Il primo fatto significativo è stata la distribuzione degli atti del convegno su cd-rom, questo evento ha sorpreso gli stessi partecipanti che si sono trovati sprovvisti del supporto cartaceo per seguire gli interventi e le comunicazioni. Il cd-rom è realizzato e consultabile con il potente Folio Views: contiene l’indice degli autori, delle parole chiave, dei contributi e il testo integrale degli interventi e delle comunicazioni. Un estensivo uso dei collegamenti consente un’efficace navigazione fra gli autori, gli interventi e le parole chiave, un altrettanto potente motore di ricerca facilita il reperimento  dell’informazione.
La bibliografia delle relazioni è densa di riferimenti e collegamenti a siti internet: provando a ricercare la stringa http si trovano ben 178 siti segnalati.

L'apertura del convegno, nel salone dei Cinquecento di Palazzo Vecchio, è stata contraddistinta dalla relazione del presidente dell'Autorità Garante per la protezione dei dati personali Stefano Rodotà. Il suo intervento ha pennellato uno scenario vario e stimolante che ha aperto la vista su questa nuova "Agorà" creata dalla "rete delle reti". In particolare ha rilevato come il carattere sovrannazionale, non delimitabile con i mezzi tradizionali,  pone il tema delle regole nazionali ed europee nei confronti delle realtà Nord americane. Ha rilevato l’aspetto democratico della diffusione senza frontiere dell’informazione e degli sviluppi che si intravvedono, ma pone la questione delle diverse normative nazionali in materia di limitazione al carattere invasivo delle applicazioni sulla rete, la privacy e il commercio elettronico ne sono un esempio.

Nella prima giornata è da segnalare la relazione “La rivoluzione nel reperimento dell‘informazione giuridica” di Erich Schweighofer dell’Università di Vienna, http://www.univie.ac.at/RI/erich.html
È seguito l'intervento della dott.ssa Floretta Rolleri del ministero di Grazia e Giustizia su "Le nuove prospettive dei sistemi informativi giuridici in Italia". Ha delineato due strategie per migliorare il reperimento della documentazione giuridica:

  1. Potenziare le banche dati  gestite dal Centro elettronico di documentazione della Corte Suprema di Cassazione, con l'obiettivo di  fornire il c.d. dato giuridico globale sulla base dei documenti memorizzati, sfruttando l'enorme patrimonio documentario accumulato negli "archivi".
  2. Creare un sito di orientamento e di ricerca che favorisca il diretto reperimento delle informazioni dalla molteplicità delle fonti istituzionali accessibili in rete.
Ha annunciato per i primi mesi di quest'anno la gara per l'implementazione di un sistema integrato per la pubblica amministrazione. L'idea che emerge è quella di rendere il Ced della Corte Suprema di Cassazione come punto di riferimento per le iniziative spontanee che un sempre maggior numero di amministrazioni intraprendono.

Nella seconda giornata è stato apprezzato l’intervento video registrato del prof. Jerome H. Reichman sull'argomento "Database Protection in the United States: The Emerging Options and the Challenge for Science". Lo stesso autore, che per sopravvenuti impegni ha presentato il suo contributo registrato al mattino, si è presentato nel pomeriggio per rispondere alle domande.

Iniziative interessanti sono da segnalare anche da Università italiane: Bologna, Camerino, Catania, Palermo per citare le più attive nel campo giuridico.
L’information broker emerge come moderna figura di documentarista dell’era informatica, in grado di dare o rendere accessibile l’informazione.

Altra iniziativa nel campo legislativo è quella del Consiglio Regionale del Piemonte (http://www.regione.piemonte.it/consiglio/) con il progetto Arianna: questo sistema consente la ricostruzione dinamica dell’iter legislativo di un atto dell’assemblea regionale.

A latere è stato presentato www.netjus.org a cui hanno aderito più di quaranta studiosi di tutto il mondo che hanno deciso di pubblicare i loro interventi su questo sito, l’ambizione è quella di arrivare ad un sito interattivo.

La sala convegni era affiancata da uno spazio per le dimostrazioni con alcuni pc a disposizione anche per chi voleva mettere mano alle applicazioni.

Una tavola rotonda è stata dedicata alla illustrazione della rete civica unitaria di Firenze (www.reteunitaria.firenze.it), è un esempio di integrazione di più amministrazioni (Prefettura di Firenze, Regione, Provincia e Comune) che collaborano mettendo a disposizione informazioni e servizi. La domanda di quanti di questi servizi raggiungano effettivamente l’utente finale ha avuto in risposta il proposito di finanziare il cittadino che volesse connettersi con il prestito del modem e con una politica di convenzione per l'abbattimento delle tariffe telefoniche.

www.bileta.ac.ukFra le iniziative internazionali rivolte alla didattica e informatica giuridica segnaliamo quella inglese presentata da Abdul Paliwala (www.law.warwick.ac.uk) che nell'ambito del consorzio Bileta ha portato avanti progetti di formazione nel campo giuridico universitario con l'ausilio di mezzi multimediali.

L’analogo consorzio degli Stati Uniti è denomiato CALI. The Center for ComputerAssisted-Legal Instruction http://www.cali.org/

Altre esperienze condotte oltre oceano sono state illustrate da Peter W. Martin che ha mostrato anche il sito internet  http://www.concord.kaplan.edu/ della prima Università “con sito internet ma senza campus“.

Da parte sua Wolfang Killian - Hanover University (D) - ha illustrato lo stato dell’informatica giuridica in Europa a partire dall’esperienza tedesca.

Qualche esperienza è in atto anche a livello italiano: è stata presentata dalla Cattolica di Milano (http://www.unicatt.it) con “Un corso interattivo di diritto pubblico su internet“.

Ed infine Giovanni Pascuzzi con il suo Cercare il diritto libro e cd-rom (cfr. Vol. 2, n. 2), ha avuto modo di presentare l‘opera.


PROFILO

Istituto per la Documentazione Giuridica del Consiglio Nazionale delle Ricerche
URL: http://www.idg.fi.cnr.it

È un istituto del Cnr dal 1968 ed opera specificatamente nel campo della documentazione giuridica dal 1981.
È promotore di numerose iniziative di rilevanza nazionale.
In questa sede vogliamo segnalare quelle relative ad archivi e guide nel campo giuridico.

Essper – Diritto
http://www2.idg.fi.cnr.it/spodir/
rappresenta un volontario tentativo di costituire, su basi essenzialmente pragmatiche, uno stabile coordinamento di realtà tra di loro affini, nell'intento di migliorare l'offerta complessiva dei propri servizi.
(Anche la Biblioteca dell’Università di Trento aderisce a questa iniziativa).

Diritto Italia
http://www.idg.fi.cnr.it/ita/informazione/dirittoitalia/dirittoitalia.htm
Banca dati dei riferimenti ai materiali d'interesse giuridico e amministrativo in rete aggiornamento: 8 feb. 1999 - schede: 812 relative a 470 siti.

Archivio DOGI
http://www.idg.fi.cnr.it/ita/informazione/banche/locali/dogi-idg.htm
DOttrina su riviste GIuridiche
Per informazioni: Anna Archi,
e-mail: anna.archi@idg.fi.cnr.it

Diritto e disabilità
http://www.idg.fi.cnr.it/ita/idg/disabilita/disabili.htm
Sistema informativo automatizzato per la vita indipendente delle persone con disabilità

Banche dati di prossima installazione:
Archivio lessicale del Vocabolario Giuridico Italiano
Bibliografia delle Edizioni Giuridiche Antiche in lingua italiana nei secoli XV-XVIII.