Stampare un documento dalle banche dati on-line della Biblioteca di Ateneo.

La stampa di un documento o di parte di esso, dalle banche dati on-line può avvenire in tre modi:

1. Salvataggio del documento sul proprio computer locale
2. Utilizzo del comando copia-incolla
3. Installazione on-line della propria stampante locale

1. Salvataggio del documento sul proprio computer locale

Salvare il documento di interesse sul proprio hard disk locale seguendo le modalità descritte nella scheda rintracciabile al seguente URL
http://www.jus.unitn.it/presidio/servizi/schede/salva_doc/home.html
successivamente selezionare il file salvato e procedere con la classica procedura di stampa.

2. Utilizzo del comando copia-incolla

E' possibile utilizzare il meccanismo "copia-incolla" evidenziando il testo interessato e incollandolo in un applicativo locale (ad esempio in Word). Quindi stampare il file appena creato.

3. Installazione on-line della propria stampante locale

Non è possibile stampare direttamente dal pulsante stampa , ma bisogna assicurarsi che il sistema sia istruito per indirizzare i propri dati verso la stampante locale. Il problema consiste nel fatto che molti degli applicativi di gestione delle banche dati non sono progettati per ambienti multi-utente (la stessa banca dati che state consultando è possibile che sia consultata contemporaneamente da altre persone), e di conseguenza l'applicativo "pretende" di stampare sull'ultima stampante che ha utilizzato (che potrebbe essere quella di un'altro utente in un'altra sede). Quindi è necessario scegliere la voce Stampa dal menù File (o dal menù Documenti a seconda della banca dati consultata) e verificare se la propria stampante compare nell'elenco delle stampanti configurate nella lista che si propone. La propria stampante è riconoscibile perchè nel suo nome compare il nome del sistema dove state lavorando e definito a livello di proprietà di rete del sistema stesso (Alter se vi trovate in Via Verdi/Via Rosmini, Beta se siete in S.Margherita)


Qualora la stampante non comparisse nell'elenco, è possibile rintracciarla ricorrendo al bottone Network o Printing setting o Find Printer (dipende dalla banca dati) e scegliendo la rete Client Network (raggruppa tutti gli utenti che stanno utilizzando il sistema in quel preciso momento).

e finalmente selezionare la propria stampante. Potrebbe accadere che il nome della vostra stampante non appaia neanche in quest'ultimo elenco. Provare quindi ad inserire manualmente il nome della stampante nell'apposito campo della precedente schermata e confermare con il pulsante specifico.

Se compare il seguente messaggio

significa che il server non riconosce la vostra stampante. Ovviamente è necessario che nella cartella Stampanti del vostro Windows ci sia almeno una stampante e che sia in linea. Escludendo questa causa banale, un tentativo che vale la pena fare è quello di definire sul proprio sistema una nuova stampante (chiamandola ad esempio "Stampante BiblioAccess") collegata alla stampante che già possedete, ma installando un driver conosciuto dal sistema (ad esempio HP LaserJet 4M se si tratta di una Laser, oppure CANON BJ200 o, nella peggiore delle ipotesi, una stampante generica).
In alternativa procedere con i metodi di cui al punto 1 o 2.

 

Arianna Dorigatti