UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TRENTO

FESTIVAL DELL'ECONOMIA
Festiva dell'EconomiaLink

Cicli di vita e rapporti tra generazioni
31 maggio - 3 giugno 2012

Aula 1 - Facoltà di Giurisprudenza - Via Rosmini, 27

Tempo
(hh:mm:ss)
Relatore/Argomento
   
Venerdì 1 giugno 2012
   

Video
01:18:18

Stefano LepriBarry Eichengreen

VISIONI

Introduce Stefano Lepri

Monete tra generazioni

Barry Eichengreen

Stefano Lepri e Barry EichengreenStefano Lepri e Barry Eichengreen
Oggi la moneta del mondo Ŕ il dollaro, sebbene sempre pi¨ spesso affiorano dubbi riguardo alla possibilitÓ che continui a mantenere anche in futuro tale status. Guardando al passato, alle generazioni che ci hanno preceduto e alla storia dell'economia, si possono delineare alcune prospettive, provare a immaginarne i rischi e prevederne le implicazioni.
 

Video
01:18:13

Carmen SantoroSamuel Bentolila

FOCUS

Introduce Carmen Santoro

Perché abbiamo bisogno del contratto unico

Samuel Bentolila

Come in Italia, anche in Spagna i contratti temporanei hanno portato ad un doppio mercato del lavoro. Questo dualismo contribuisce a spiegare una disoccupazione giovanile tra il 30 e il 50 per cento e impedisce ai giovani lavoratori di avere una carriera professionale vera e propria. Dopo una lunga sequenza di riforme del mercato del lavoro inefficaci e a carattere incrementale, il “contratto unico” sembra essere l’unica soluzione a questo problema. La sua realizzazione è tuttavia bloccata da una coalizione di interessi di datori di lavoro, sindacati e governi.

 
Sabato 2 giugno 2012
   

Video
01:11:56

Carmen SantoroLaurence J. Kotlikoff

FOCUS

introduce Ferdinando Giugliano

Game over: come farla finita con l'abuso fiscale all'infanzia

Laurence J. Kotlikoff

Nel periodo successivo al secondo dopoguerra le nazioni maggiormente sviluppate hanno prodotto politiche fiscali tali per cui le generazioni più anziane si appropriavano di risorse sempre più grandi dalle generazioni più giovani sotto forma di pensioni e servizi sanitari. Questo schema sta inevitabilmente arrivando al suo tragico epilogo. Ci sono troppi pochi giovani che guadagnano troppo poco per mantenere le promesse fatte agli attuali – o quasi – pensionati. L’unico modo per evitare il “game over” economico e assicurare il futuro dei nostri figli è quello di adottare riforme radicali dei sistemi fiscale, pensionistico, sanitario ed energetico. E farlo subito.

   

top