UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TRENTO

Facoltà di Giurisprudenza
CERMEG Centro di Ricerche sulla Metodologia Giuridica

GTR 13 - Giornate Tridentine di Retorica
link
Grammatiche del giudizio in Cassazione


6 - 7 giugno 2013
Aula B - Facoltà di Giurisprudenza, via Verdi 53

Tempo
(hh:mm:ss)
Relatore/Argomento
   
Giovedì 6 giugno 2013
   

Video
02:30:37

Maurizio Manzin
Roberto BertuolFranca D’Agostini
Maurizio ManzinSerena Tomasi

Saluti

Maurizio ManzinUniversità di Trento

 

I Sessione - Quale logica per il processo?

Presiede:

Roberto BertuolForo di Trento

Relazioni:

Franca D’AgostiniPolitecnico di Torino

Maurizio Manzin Serena TomasiUniversità di Trento

   
Video
01:03:02
Damiano CanaleClaudio Luzzati

Discutono:

Damiano CanaleUniversità “L. Bocconi” di Milano

Claudio Luzzati, Università di Milano

   
Venerdì 7 giugno 2013
   

Video
02:43:56

Alarico Mariani MariniAurelio Gentili
Mauro BarberisCarlo Chelodi


II Sessione - Logica e argomentazione nel giudizio di Cassazione. Profili civilistici

Presiede:

Alarico Mariani MariniForo di Perugia

Relazioni:

Aurelio GentiliUniversità Roma Tre

Mauro BarberisUniversità di Trieste

Carlo ChelodiForo di Trento


 

Video
02:39:52

Giuliano DominiciFausto Biagio Giunta
Antonio PunziStefano Racheli

Presiede:

Giuliano DominiciForo di Roma

III Sessione - Logica e argomentazione nel giudizio di Cassazione. Profili penalistici

Relazioni:

Fausto Biagio GiuntaUniversità di Firenze

Antonio PunziLUISS “Guido Carli” Roma

Stefano Racheli,

Conclusioni e ringraziamenti:

Maurizio ManzinUniversità di Trento

   
 

Un rapido sguardo alle fonti principali del nostro ordinamento giuridico ci informa che il giudizio è invalido se nella motivazione sia stato omesso un ragionamento riguardante un fatto cruciale e controverso (art. 360.1.5 CPC), ovvero  quando la motivazione risulti mancante, contraddittoria o manifestamente illogica (art. 606.1.e CPP). Condizioni di validità sulle quali la Corte di Cassazione è chiamata a vigilare. Ma secondo il metro di quale logica? E con quali procedure di controllo? Si allude forse a quell'oggetto misterioso rappresentato, in dottrina e in giurisprudenza, dal "sillogismo giudiziale"?

Le XIII Giornate Tridentine di Retorica affrontano quest'anno un tema cardine del ragionamento giuridico, discutendo come di consueto con filosofi e teorici del diritto, studiosi delle norme sostanziali e processuali, esperti della professione forense.

Coordinamento scientifico:

Prof. Maurizio Manzin
Dott. Federico Puppo
Facoltà di Giurisprudenza - Università degli Studi di Trento

L'evento è organizzato da CERMEG-Centro di Ricerche sulla Metodologia Giuridica, in collaborazione con la Scuola Superiore dell'Avvocatura e l'Ordine degli Avvocati di Trento.

top