UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TRENTO
Facoltà di Giurisprudenza
Liceo scientifico “G. Galilei” - Liceo scientifico e linguistico “L. da Vinci”
IPRASE Trentino - Istituto Provinciale per la Ricerca e la Sperimentazione Educativa

Il gioco del contraddittorio - terza edizioneA suon di parole
A suon di parole
A suon di parole

Le classi quarta Scientifico E Liceo “A. Maffei” di Riva del Garda e quarta Scientifico E Liceo “L. da Vinci” di Trento si sfideranno sul tema
L’uscita dalla crisi implica una decrescita/non implica una decrescita

Venerdì 7 giugno 2013
Aula 1 - Facoltà di Giurisprudenza - Via Rosmini, 27

Tempo
(hh:mm:ss)
Relatore/Argomento
pdf Locandina
   

Video
02:01:32

Gianni SantucciStefano Oss
Luciano Covi

Saluti di benvenuto

Gianni Santucci, Vice Preside Facoltà di Giurisprudenza, Università di Trento

Stefano Oss, Delegato all'Orientamento, Università di Trento

Luciano Covi, Direttore IPRASE

Intervento di apertura

Marta Dalmaso, Assessore istruzione e sport, Provincia autonoma di Trento

   
 

Finale del torneo di dibattito 2013

Le classi quarta Scientifico E Liceo “A. Maffei” di Riva del Garda e quarta Scientifico E Liceo
“L. da Vinci” di Trento si sfideranno sul tema
L’uscita dalla crisi implica una decrescita/non implica una decrescita

Prima fase della gara (argomentazione)
   
Chiara TamaniniPaolo Sommaggio

A suon di parole: il gioco del contraddittorio
Paolo Sommaggio, docente di filosofia del diritto, Facoltà di Giurisprudenza, Università di Trento

Valutazione e peculiarità dell’esperienza trentina
Chiara Tamanini, coordinatrice del progetto per l’IPRASE

   
  Seconda fase della gara (controargomentazione)
   

Video
00:13:45

Lucia Maestri

Dibattito con il pubblico sull’esperienza del torneo 2013
coordina Paolo Sommaggio

Premiazioni e conclusioni
Lucia Maestri, Assessore Cultura, turismo e giovani, Comune di Trento

   
  Lo scontro verrà giudicato da una giuria così composta:
Francesco Bailo, IPRASE
Clara Campestrini, Dirigente del servizio Cultura, Turismo e Politiche Giovanili del Comune di Trento
Enrico Franco, Direttore del “Corriere del Trentino”
Con il patrocinio Gianni Santucci, Ordinario di Diritto romano e diritti dell’antichità
   

Nell'anno scolastico 2012/13 è stata realizzata la terza edizione di “A suon di parole - Il gioco del contraddittorio”, un progetto basato su un torneo di dibattito tra alcune classi terze e quarte di varie scuole superiori della città di Trento e della Provincia. Gli studenti si sono scontrati, cercando di vincere, delle gare basate sulla capacità di argomentare e controargomentare attorno a tematiche di carattere civico e/o sociale, scelte anche in base agli interessi dei giovani. Gli alunni si sono perciò sfidati, come indica il titolo del progetto, “A suon di parole”

Il progetto nasce da molteplici considerazioni, ma la principale fa riferimento alla constatazione di una debolezza oggettiva del dibattito pubblico nella nostra società e all'invadenza dei mezzi di comunicazione di massa. Da questo dato di fatto nasce, per converso, l'esigenza di educare i giovani a formulare ragionamenti in maniera autonoma e sorvegliata.

Lo sviluppo di competenze chiave sociali e civiche e di spirito di iniziativa e intraprendenza è richiamato, peraltro, dai documenti europei ( Raccomandazione del Parlamento Europeo e del Consiglio relativa a competenze chiave, 2006), nazionali ( Regolamento sull'adempimento dell'obbligo di istruzione , 2007; Nuovi programmi del ciclo secondario di secondo grado ) e locali ( Piani di Studio Provinciali ). In tali documenti ci si riferisce esplicitamente alla necessità di potenziare negli studenti precise competenze logico-argomentative. 

L'attività si è svolta all'interno di un percorso sperimentale promosso dall'IPRASE assieme all'Assessorato alla Cultura del Comune di Trento e alla Facoltà di Giurisprudenza dell'Università di Trento, con l'intenzione di perfezionare un modello di gara dibattimentale che possa coinvolgere un numero sempre maggiore di studenti e Istituti Scolastici del ciclo secondario di secondo grado.

top