Guida Completa ai Motori di Ricerca  
È UN SITO AD MAIORA  

PROMOZIONE del TUO SITO Web
Fai click per maggiori informazioni
 
 

Introduzione ai Motori di Ricerca

I Motori di Ricerca sono senz'altro la risorsa principale a disposizione dell'utente per la ricerca di informazioni su Internet.

Ma cosa sono esattamente i motori di Ricerca? Possiamo dire che, in chiave generale, sono dei grandi archivi di dati, che contengono delle informazioni dettagliate su un gran numero di pagine Web. Da qui una prima precisazione: nei motori di ricerca sono memorizzati i singoli documenti che compongono un sito Web, ed è quindi possibile che un determinato sito Web sia riportato numerose volte, in relazione al numero di pagine di cui si compone.

L'inserimento delle pagine Web negli archivi dei motori di ricerca, può avvenire in due modi: sia attraverso la registrazione manuale da parte dell'utente (il responsabile del sito ad esempio), sia in modo automatico attraverso un particolare software che riesce a visitare milioni di siti Web al giorno, inserendo le nuove pagine ed aggiornando le informazioni su quelle già censite.

Attraverso tale funzione, i motori di ricerca mantengono un archivio piuttosto aggiornato, anche se nessuno riesce (né riuscirà mai) a classificare l'intero Web. Basti pensare che il numero massimo di pagine censite da HotBot (il motore con l'archivio più completo) è di 110 milioni, contro una stima di 175 milioni di pagine che sembra compongano in totale il Web.

Per ogni pagina Web censita, i motori di ricerca memorizzano gran parte del testo in essa contenuto, in modo tale che, ad ogni ricerca dell'utente, viene presentata una lista delle pagine Web dove figurano le parole che interessano.

L'utilizzo dei motori di ricerca è molto semplice. Occorre solo digitare le parole relative all'argomento che interessa, ed in pochi secondi si ottiene un elenco di pagine Web che contengono le parole richieste.

Il primo problema in cui ci si imbatte è quello di trovare, nell'ambito dei risultati della ricerca, le pagine che davvero collimano con la richiesta iniziale. E se da una parte il modo con il quale si immettono le parole chiave è determinante (vedi capitolo Suggerimenti pratici nell'uso dei motori di ricerca), dall'altro è evidente come fra le pagine Web coerenti con gli interessi della ricerca, siano presentati anche documenti non attinenti.

Riportiamo una citazione che ben descrive questa situazione e che riguarda Internet nel suo complesso. "Internet è come l'unione di tutte le biblioteche del mondo, dove però qualcuno si è divertito a buttare giù tutti i libri dagli scaffali". Vale a dire: di informazioni ce ne sono fin troppe, il problema è trovarle!

In ogni caso un uso adeguato dei motori di ricerca consente di orientarsi in questo mare di informazioni che, vale la pena di ricordarlo, non riguarda solo pagine Web, ma anche i cosiddetti Newsgroup, ossia delle liste di discussione pubbliche su argomenti specifici.

Un'altra caratteristica dei motori di ricerca è che il loro uso è totalmente gratuito, così come la registrazione delle pagine negli archivi, e questo nonostante i massicci investimenti necessari per creare un simile servizio. La ragione sta nel fatto che nelle pagine che vengono presentate all'utente, compaiono degli annunci pubblicitari (i cosiddetti banner) attraverso i quali le società che gestiscono i motori di ricerca traggono i loro ricavi.

Recentemente, oltre ai banner pubblicitari, alcuni motori di ricerca hanno sviluppato altre forme di business mediante degli accordi con aziende specializzate. Il più noto è quello che coinvolge società che vendono libri attraverso il Web; non appena un utente fa una ricerca, viene spinto a spostarsi sul sito del fornitore di libri per verificare se esiste un testo relativo all'argomento della sua ricerca. In questo caso, il motore di ricerca percepisce una commissione sull'eventuale acquisto scaturito per mezzo del suo sito, oltre comunque a dei compensi a titolo di pubblicità.

É opportuno segnalare infine, una tipologia differente di motori di ricerca, le cosiddette directory. L'esempio più noto di directory è rappresentato da Yahoo!, il più popolare sito Web in assoluto. Chiamarlo Motore di Ricerca è in effetti improprio, in quanto classifica solo i singoli siti, indipendentemente dalle pagine in esso contenute, raggruppandoli per tipologia e permettendo all'utente di effettuare una ricerca partendo da macro-categorie, per poi approfondirla in base ad una struttura "ad albero". Altra differenza di Yahoo! dagli altri motori di ricerca è che l'inserimento di un nuovo sito può avvenire solo manualmente ed è sottoposta a verifica del personale dell'azienda.

Introduzione ai motori di ricerca
Suggerimenti pratici nell'uso dei motori di ricerca
Domande e risposte
Guida Completa ai Motori di Ricerca.  home page
HOME

PRINCIPALI

RICERCHE

SUGGERIMENTI

INSERIMENTO

COLLEGAMENTI

NOTIZIE


Home |  Principali |  Ricerche |  Suggerimenti |  Inserimento |  Collegamenti |  Notizie

introduzione ai motori di ricerca

Ultimi aggiornamenti al sito
Che ne pensate del sito?   |  Cosa dicono di questo sito
Collegati alla Guida!   |  Ricerca di parole nella Guida
Vuoi fare pubblicità su questo sito?   |  Vuoi sapere quando aggiorniamo il sito?
e-mail: posta@motoridiricerca.com

"Guida Completa ai Motori di Ricerca"
è un progetto Ad Maiora


LinkExchange
LinkExchange Member

©1997-98 Ad Maiora s.r.l.