LA STORIA
IL FONDATORE
I DIRETTORI
IL COMITATO SCIENTIFICO
LA REDAZIONE
GLI AUTORI
LA SEDE
I CONTATTI
IL SETTIMANALE TELEMATICO
INDICI
RECENSIONI
CORSI E CONVEGNI
SITI GIURIDICI
HOME SERVIZI ABBONAMENTI CONTATTI

Nel numero 9 del 2005 :

RECENSIONI 1/2

In Evidenza scarica PDF
Davis Eros CUTUGNO - Valerio de GIOIA, IL NUOVO PROCESSO SOCIETARIO (EXPERTA)


Della Casa Editrice Maggioli, Santarcangelo di Romagna (RN)
:


ANDREA SIROTTI GAUDENZI, Il nuovo diritto d’autore. La tutela della proprietà intellettuale nella Società dell’informazione, III Ed., 2005, pagg. 408, € 39,00


Il volume di Andrea Sirotti Gaudenzi, giunto alla III edizione, è aggiornato alla riforma del diritto d’autore avvenuta con L. 31 marzo 2005, n. 43 e al Codice dei diritti della proprietà industriale (D.Lgs. 10 febbraio 2005, n. 30).
L’opera offre al lettore una visione esauriente e completa della c.d. Società dell’informazione, che «vive grazie allo scambio dei dati, allo sviluppo delle informazioni, alla circolazione di scritti, immagini, programmi per elaboratore».
In questo contesto, sono sempre più importanti le norme che tutelano la proprietà intellettuale.
L’Autore, con estrema chiarezza, riesce ad attualizzare i temi protagonisti del dibattito nato in seno alla dottrina ed alla giurisprudenza più recente ed autorevole.
Il carattere transnazionale delle nuove tecnologie rende indispensabile l’utile ed efficace comparazione col diritto internazionale e comunitario.
Caratterizzata da un taglio agile e pratico, il volume apre con un esame “storico” del diritto d’autore per sfociare nel tema centrale della disamina, la Società dell’informazione, ponendo grande attenzione su tematiche particolarmente dibattute: la tutela del software e delle banche dati, la proprietà intellettuale in Internet, le opere multimediali ed audiovisive, i modelli ornamentali e le misure tecnologiche di protezione delle opere dell’ingegno, le biotecnologie.
Completa il volume l’utile CD-Rom contenente i documenti normativi nazionali e comunitari, una raccolta di giurisprudenza, di siti web d’interesse e consente l’aggiornamento on-line dell’opera.


GUIDO FEDERICO - ROBERTA VIVALDI, La riforma del concordato e della revocatoria fallimentare, 2005, pagg. 185, € 22,00

Dopo anni di intenso dibattito sui nuovi principi che avrebbero dovuto ispirare la disciplina della crisi d'impresa, finalmente, con il D.L. 35/2005 convertito con modifiche nella Legge 80/2005 e con il recentissimo D.Lgs. 122/2005 (G.U. 6/7/2005, n. 155), si è approdati ad una disciplina che modifica in modo sostanziale, a volte impreciso e con difetti di coordinamento, gli istituti del Concordato e della Revocatoria fallimentare.

Il volume illustra in modo dettagliato e schematico le novità introdotte con riferimenti specifici a normativa ante-riforma con ampi riferimenti giurisprudenziali.

Particolare attenzione è stata dedicata alle questioni pratiche, alle posizioni della giurisprudenza ed alla normativa ante-riforma.
Gli Autori illustrano nel dettaglio e con chiarezza i due istituti dell’azione revocatoria (con particolare attenzione ai presupposti dell’azione, al nuovo articolo 67 della legge fallimentare ed alle esenzioni) e il nuovo concordato (il concordato preventivo, i rapporti fra procedure concorsuali, il concordato stragiudiziale, etc).

GLAUCO RIEM – ANDREA SIROTTI GAUDENZI, La giustizia telematica e la procedura informatizzata, 2005, pagg. 313, € 25,00

I profondi mutamenti causati nella società dall’avvento delle nuove tecnologie hanno implicitamente coinvolto anche il settore dell’amministrazione della giustizia. L’avvento del cd. “processo telematico” (regolamentato dal d.P.R. 13 febbraio 2001, n. 123 sull’uso degli strumenti informatici e telematici nel processo civile, nel processo amministrativo e nel processo innanzi alle sezioni giurisdizionali della Corte dei Conti) non sottintende un nuovo modello di amministrazione della giustizia che sia diverso o alternativo a quello attuale ma riguarda semplicemente, come spiega l’Autore, “il modo di gestire ciò che si è sempre fatto sfruttando le potenzialità offerte dall’informatica e dalla telematica”. Questo progetto, che il DM 14 ottobre 2004 porterà finalmente ad attuazione, presenta innegabili vantaggi ma anche questioni del tutto nuove: si pensi, ad esempio, alla sicurezza e riservatezza dei sistemi informativi degli uffici giudiziari, all’uso della rete Internet - nella contrattualistica, nel commercio elettronico, l’arbitrato e ADR on-line -, all’uso del documento informatico e della firma digitale, etc. Il presente volume si pone, quindi, quale autorevole punto di riferimento per quegli operatori del mondo del diritto che vogliano guardare ad un futuro che promette snellimento dell’iter processuale, maggiore facilità di accesso ai documenti e maggiore sicurezza.

Della Casa Editrice Zanichelli, Bologna:

MICHELE COLUCCI – SALVATORE SICA (a cura di), L’Unione Europea, 2005, pagg. 595, € 55,00.

L’opera in recensione affronta l’esame del diritto comunitario vigente nonché delle disposizioni del Trattato firmato a Roma il 29 ottobre 2004 con il quale viene adottata una Costituzione per l’Europa offrendo al lettore un quadro esauriente delle fonti e dei principi fondamentali.
Inoltre, vengono descritti funzioni e compiti delle Istituzioni dell’UE nonché il sistema delle libertà fondamentali e gli strumenti giurisdizionali predisposti a tutela dei diritti.
L’ultima parte del volume affronta l’esame delle politiche comunitarie, relative tanto agli aspetti legati alla vita interna dell’Unione (concorrenza, tutela del consumatore, politica sociale, fiscalità comunitaria, politica economica e monetaria, politica industriale, politica dell’ambiente, giustizia e sicurezza interna), tanto all’azione esterna con riferimento agli accordi e alle istituzioni competenti per la cura delle relazioni internazionali.


G. PASCUZZI
, Lex Aquilia, 2005, pagg. 96, € 14,80.

Opera del tipo giornale didattico, per una esauriente selezione della giurisprudenza sull’illecito extracontrattuale, come inferibile dal titolo. Infatti, sin dal diritto romano con l’actio legis aquiliae si intese sollevare il danneggiato dal danno patito ingiustamente, imputandolo a colui che, a norma della lex Aquilia, era chiamato a risponderne.
Con l’attività magistrale del Prof. Pascuzzi, l’allestimento della rassegna ha potuto contare sull’impegno di un gruppo di qualificati collaboratori. Consta di 22 numeri, ognuno dei quali tratta uno specifico tema, tutti elaborati nel 2005.
Il primo è dedicato alla responsabilità civile extracontrattuale, con l’analisi dell’arcipelago che ruota intorno all’art. 2043 c.c.
Il numero 3 affronta il tema della lesione dei diritti della personalità e G.M. Lugoboni ne dà la nozione, cui segue l’esposizione del caso Veronesi, coinvolto in una campagna pubblicitaria sul fumo, suo malgrado.
Le immissioni e la responsabilità civile sono esaminate al numero 8, la cui nozione illustra P. Guarda.
Segue uno studio sull’art. 844 c.c. - se sia norma a tutela della salute; altro studio su quando le immissioni, volenti o nolenti, vanno tollerate: il diritto all’indennizzo.
Il danno da circolazione dei veicoli (al numero 14) è stato da anni indagato sotto ogni angolatura, pure, la dimostrazione, che se ne fa in queste pagine, interessa il lettore.
Tra gli altri, vengono esaminati il danno da prodotto difettoso, le banche e la responsabilità civile, la violazione del diritto di autore.
L’ultimo numero ha per oggetto il danno collettivo, la cui nozione introduttiva è curata da C. Bona, con il richiamo delle più catastrofiche vicende della seconda metà del secolo da poco trascorso.
Vi si può leggere uno studio suggestivo su l’azione popolare, questa sconosciuta.
Tutte le materie trattate constano della indicazione degli scritti dottrinali e delle pronunzie giurisprudenziali sulle relative problematiche.

Nel numero 9 del 2005 :

RECENSIONI 2/2

In Evidenza scarica PDF
ROBERTO TOMEI (a cura di), La nuova disciplina dell’azione amministrativa. Commento alla legge 241 del 1990 aggiornato alle leggi n. 15 e n. 80 del 2005, 2005 (CEDAM)


Della Casa Editrice Giuffrè, Milano:

ERCOLE APRILE – MAURIZIO SASO, L’udienza preliminare, 2005, pagg. 532, € 38,00.

L’opera costituisce una ricognizione organica ed approfondita delle diverse fasi e delle caratteristiche principali dell’udienza preliminare.
L’analisi tiene conto degli orientamenti giurisprudenziali più consolidati e delle soluzioni maturate nella dottrina con riferimento ai momenti più problematici del procedimento.

Il testo tiene conto, inoltre, delle novità legislative intervenute negli ultimi anni soprattutto con riferimento ai riti speciali cui è dedicato ampio spazio nel corso del lavoro.
In chiusura viene offerto un ricco e pratico formulario con gli schemi degli atti principali adottati nella fase antecedente e nel corso dell’udienza preliminare fino alla conclusione della procedura giudiziaria.


UGO DRAETTA
, Internet e commercio elettronico. Nel diritto internazionale dei privati, 2005, II ed. riveduta e aggiornata, pagg. 251, € 25,00.

Questa seconda edizione del testo offre un aggiornato punto di riferimento per quanti vogliano approfondire le tematiche relative ad internet ed al commercio elettronico.

L’Autore prende atto dell’erosione progressiva del monopolio statale con riferimento alla normazione dei rapporti tra privati e con particolare attenzione alle nuove problematiche legate ad internet e al commercio elettronico.

Gli argomenti trattati vengono analizzati attraverso un inquadramento degli stessi nell’ambito delle fonti normative e della legislazione specifica di riferimento, sia materiale che processuale.

In conclusione, il volume costituisce una sintesi dei traguardi raggiunti nel corso degli ultimi anni in un settore che ormai non rappresenta più oggetto di interesse di pochi pionieri, essendo entrato pienamente nella vita e nell’attività quotidiana di tutti.


Della Casa Editrice Giappichelli, Torino

PAOLA BALBO, Il mandato di arresto europeo secondo la legge di attuazione italiana, 2005, pagg. 206, € 25,00.

Un approfondito commento delle Decisioni quadro europee 2002/584/GAI sul mandato d’arresto europeo e 2005/214/GAI sul reciproco riconoscimento delle sanzioni pecuniarie, alla luce della legislazione italiana di recepimento delle stesse.

Vengono anticipati ed affrontati i nodi problematici legati alle novità introdotte in materia di estradizione ed ai principi in tema di lotta al terrorismo.
Particolare attenzione è dedicata alla nuova costituzione europea, agli effetti e alle nuove forme di tutela derivante dai principi in essa enunciati.

Il testo consente di valutare e affrontare temi di diritto penale in modo critico, in una prospettiva che abbandona lo scenario nazionale per inquadrare il procedimento nel quadro più ampio del diritto europeo e del rapporto tra i Paesi membri.


RIZIERO ANGELETTI, Il giudizio abbreviato riformato, 2005, pagg. 157, € 19,00.

Uno strumento utile ed interessante per il giurista e l’operatore pratico del diritto. Dopo la riforma attuata con la legge n. 479 del 1999, il volume si propone di esporre la disciplina del giudizio abbreviato alla luce delle numerose pronunce della Corte Costituzionale e delle interpretazioni fornite dalle Sezioni Unite della Cassazione.

La disamina delle diverse fasi e dei momenti più problematici di questo procedimento pone in luce le finalità sottese alla riforma che non hanno ancora trovato attuazione, nonché le questioni di costituzionalità tuttora aperte in relazione alla normativa vigente.
In conclusione, il volume rappresenta un valido supporto tecnico capace di offrire interessanti spunti di riflessione e di approfondimento.

 

Della Casa Editrice Laurus Robuffo, Roma:

VINCENZO LUSA – ROSSANO CIOETA, Antropologia criminale e devianza sociale. Tracciati di criminogenesi, 2005, pagg. 101, € 14,00.

La scelta di un taglio pratico e concreto permette a quest’opera di costituire uno strumento di conoscenza effettivo in relazione a tematiche così delicate e complesse quali la devianza sociale e l’analisi antropologica della mentalità criminale.
Sottesa all’intera trattazione è la consapevolezza che chi opera quotidianamente a stretto contatto con la criminalità e nell’ottica di demolirne la struttura e prevenirne l’agire, non può prescindere dal conoscerne intimamente i meccanismi interni di funzionamento e le dinamiche psicologiche.

Pertanto, il testo si rivolge al puro studioso del diritto o della mente criminale, così come a chi decide di affrontare da vicino il crimine ed i suoi artefici.


Della Casa Editrice Nyberg, Milano

AA.VV., Sicurezza e anonimato in rete. Profili giuridici e tecnologici della navigazione anonima (a cura di ANDREA MAGGIPINTO e MICHELE IASELLI), Milano, € 14,00.

L'opera, parte della collana Diritto ed economia delle nuove tecnologie diretta dall'avv. Daniele Minotti, contiene i contributi e le riflessioni sul tema della sicurezza e dell'anonimato in rete di studiosi e pratici della materia (Stefano Aterno, Michele Iaselli, Andrea Maggipinto, Giovanni Nacci, Massimiliano Redolfi).
I recenti sviluppi legati al terrorismo impongono una riflessione sull'esigenza di anonimato nella Società dell'Informazione.
Paradossalmente la società contemporanea, dotata di mezzi efficientissimi per la comunicazione tra gli individui e la diffusione della conoscenza, si trova oggi a confrontarsi con problemi di sicurezza sociale che sembrano ostacolare il naturale sviluppo del c.d. "villaggio globale".
Nemmeno il tempo per abituarsi alla "schizzofrenia" informativa di internet che già ci si chiede di riflettere fino a dove sia lecito nascondersi dall'occhio elettronico della sicurezza internazionale.
Questo libro, aggiornato alla recente normativa recante misure urgenti per il contrasto del terrorismo internazionale (d.l. 144/2005, convertito con Legge 31 luglio 2005 n. 155), vuole dare un primo contributo ad un tema poco dibattuto nel nostro Paese, ma che in altri, come gli Stati uniti, impegna molte energie intellettuali e politiche.

L'obiettivo è quello di fornire le basi per ulteriori e future discussioni che possano portare ad una visione, quanto più condivisa possibile, del diritto all'oblio e alla riservatezza in Internet: un diritto, per così dire, alla "libertà digitale".

Nel numero 7-8 del 2005 :

RECENSIONI

In Evidenza scarica PDF
EDOARDO ADDUCCI - CARLO FILADORO, Il risarcimento dl danno da fumo (HALLEY)


Della Casa Editrice Cedam, ZANICHELLI
:

GIORGIO DE NOVA, Codice civile e leggi collegate, 2005, pag. 1601 + 311, € 28,20

La nuova edizione del codice civile presenta numerose modifiche legate alla incessante e tumultuosa evoluzione legislatativa della materia. Il numero delle novità legislative è notevole ed è legato, principalmente, al progressivo adeguamento del diritto interno alla normativa comunitaria. Al lavoro di aggiornamento del testo è stato affiancata un’attenta verifica dei collegamenti e dei riferimenti normativi. Tra i diversi aggiornamenti particolare attenzione meritano: l’ulteriore modifica intervenuta sulla disciplina delle società di capitali e delle cooperative; la modifica degli artt. 561 e 563 cod. civ.; l’introduzione dell’art. 869-bis; la modifica dell’art. 2712 cod. civ. con effetto a decorrere dal primo gennaio 2006.
Naturalmente, altre preziose integrazioni sono state realizzate tra le leggi collegate al codice civile e sulla base di alcune recenti decisioni della Corte Costituzionale.
Infine, il codice è impreziosito da un’appendice di diritto tributario curata dal prof. FRANCESCO TESAURO.


Della Casa Editrice Cedam, Padova

AA.VV., Concorrenza e mercato – Le tutele civili delle imprese e dei consumatori (a cura di GIUSEPPE VETTORI), 2005, pagg. 695,
€ 57,50.
Il volume si propone di analizzare in modo sistematico ed esaustivo gli strumenti di tutela di imprese e consumatori contro le distorsioni della concorrenza e le violazioni della normativa antitrust.
Di recente le Sezioni Unite della Cassazione, con la sentenza n. 2207 del 4 febbraio 2005, sono intervenute in tema di legittimazione dei consumatori ad agire per il risarcimento dei danni ex art. 33 della Legge 287/90. Tale pronuncia riconosce, in sostanza, l’interesse del consumatore alla concorrenzialità del mercato e, dunque, la sussistenza in capo allo stesso della legittimazione ad agire dinanzi al giudice competente per ottenere il riconoscimento del danno ingiustamente subito a causa della restrizione della concorrenza.
L’opera si sviluppa attraverso una serie di saggi e commenti di vari Autori che offrono un quadro completo dei principi e dei concetti fondamentali, nonché delle più importanti pronunce giurisprudenziali in materia.


GIUSEPPE MARCON – LUCIA MARCON, Codice della strada commentato, 2005, V ed., pagg. 908, € 70,00.
La disciplina normativa in tema di circolazione stradale è in continua evoluzione, inevitabilmente condizionata dal parallelo sviluppo delle tecniche di produzione dei veicoli, da un lato, e dal progressivo ammodernamento dei metodi di costruzione, sistemazione e conservazione delle strade.
Negli ultimi anni è stato decisivo il ruolo svolto dalla Corte Costituzionale, le cui pronunce hanno contribuito a modificare ed aggiornare profondamente le disposizioni di cui al D. Lgs. 285/1992. In particolare, si ricorda la recente sentenza n. 27 del 12-24 gennaio 2005 che ha dichiarato l’illegittimità costituzionale dell’art. 126/bis, secondo comma (“Patente a punti”) del Codice.
Questa quinta edizione offre un testo aggiornato con le più recenti novità legislative e giurisprudenziali in materia.


CHIARA CACCIAVILLANI, Giudizio amministrativo e giudicato, 2005, pagg. 343, € 28,00.

L’opera rientra tra le pubblicazioni della Facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Padova. L’oggetto del testo in commento è l’approfondimento del giudicato amministrativo e, in particolare, l’individuazione della natura, delle caratteristiche e degli effetti dello stesso.
Viene individuato il criterio distintivo tra sentenze “di merito” e sentenze “di rito” illustrandone i casi, l’oggetto e gli elementi identificativi.
Inoltre, particolare attenzione è dedicata al tema della stabilità del giudicato amministrativo nelle diverse ipotesi in cui interviene, con riferimento specifico all’efficacia e all’effettività della tutela degli interessi legittimi oggetto del processo amministrativo di legittimità.
L’analisi è compiuta alla luce delle tendenze dottrinali più consolidate e del loro progressivo evolversi nel tempo.


Della Halley Editrice, Matelica (MC)

Il Nuovo Diritto inizia a recensire, da questo numero, le opere della Halley Editrice. Prima di descrivere il contenuto delle opere giunte in redazione appare utile fornire una breve presentazione della predetta casa editrice.
La Halley Editrice nasce nel 1998 con la finalità di colmare uno spazio vuoto nel panorama editoriale: la produzione di testi specificatamente dedicati agli Enti locali ed ai Professionisti.
Sin dall’inizio la Halley Editrice ha prediletto i testi di stile manualistico. Nella struttura delle opere, inoltre, dedica ampio spazio a modelli, tabelle, quadri sinottici, schemi guida, casistiche. La produzione editoriale della Halley Editrice è suddivisa in tre categorie: Proposte Halley, Appunti Halley e Professionisti. Alla normale produzione editoriale si associa anche l’editoria elettronica (cd-rom allegati al volume, programmi, ecc.).
Recentemente, infine, l’offerta editoriale si è rivolta ad un pubblico più ampio con opere di Narrativa e Saggistica.


DOMENICO BRUNO – ELENA BRUNO, Formulario commentato della nuova procedura civile (aggiornato alla Legge n. 80/2005), 2005, pagg. 301, € 14,00.

La Legge n. 80/2005 ha operato importanti modifiche in materia di procedura civile.
Il volume in recensione compie un’analisi dettagliata delle novità legislative in una prospettiva pratica che consente di ottenere un quadro completo delle numerose problematiche connesse ai diversi ambiti del giudizio.
L’opera si articola in chiari schemi dei principali atti giudiziari, corredati di commenti introduttivi e note di approfondimento.
Gli argomenti trattati sono descritti tenendo in evidenza gli orientamenti consolidati della giurisprudenza civile, contribuendo a rendere il testo uno strumento operativo per l’attività quotidiana di avvocati, praticanti e studiosi.
È allegato al volume un comodo cd-rom contenente le principali formule utilizzate nel procedimento innanzi al giudice civile, consentendo all’operatore del diritto di conservare in formato informatico e di reperire celermente tutta la modulistica necessaria per il concreto svolgimento dell’attività forense.


MARIO PAVONE, Le nuove competenze del Giudice di Pace, 2005, pagg. 415, € 35,00.

Una guida operativa messa a disposizione del cittadino comune che si trova sempre più spesso, anche per questioni poco rilevanti, ad agire in giudizio per tutelare i propri diritti ed interessi.
In questo senso, l’opera costituisce uno strumento di agile consultazione, che offre in modo chiaro e comprensibile un quadro delle principali figure del procedimento (attore, convenuto, ufficiale giudiziario, giudice), unitamente alla descrizione delle diverse fasi del procedimento civile e penale. In particolare, vengono illustrate le svariate funzioni del giudice di pace, giurisdizionali e non, con particolare attenzione alle nuove competenze ad esso attribuite in materia di immigrazione, di convalida dell’espulsione e di condotte riparatorie.
L’opera contiene, inoltre, un intero capitolo in cui vengono indicate e descritte le modifiche ritenute necessarie nel quadro della normativa vigente in materia.
Il volume si chiude con un’appendice contenente le principali pronunce giurisprudenziali e i testi di legge più significativi relativi agli argomenti trattati.


PASQUALE MONEA – ERNESTA IORIO – DOMENICO GIMIGLIANO, Le Società di trasformazione urbana – Prospettive urbane, profili giuridici, schemi applicativi, 2005, pagg. 180, € 22,00.

L’opera prende in considerazione un argomento di particolare attualità e specificità, di cui molto si è detto ma che appare ancora, per molti aspetti, poco approfondito.
Le Società di trasformazione urbana (STU) sono da sempre oggetto di accesi dibattiti. L’attenzione si è rivolta principalmente alle procedure di costituzione delle stesse, nonché alle problematiche connesse alla loro natura di società a capitale misto tra privati ed enti locali. Il testo si propone, invece, di esaminare con maggiore attenzione i legami e le dinamiche che si instaurano inevitabilmente tra le STU ed il territorio, illustrando dapprima le caratteristiche tipiche della società e soffermandosi, in un secondo tempo, sulle modalità di interazione con il governo locale e sui concreti strumenti di trasformazione urbana. Il volume è arricchito da un’approfondita appendice normativa, nonché di schemi ed atti relativi alle diverse circostanze legate alla vita di una STU.


GIUSEPPE BORDOLLI – GIANFRAN-CO DI RAGO, Modalità di installazione dei condizionatori – Problematiche civilistiche ed edilizie, 2005, pagg. 183, € 22,00.

L’installazione di condizionatori, divenuta frequente negli ultimi anni, comporta la necessità di valutare in via preventiva una serie di elementi, sia tecnici che logistici, al fine di evitare possibili inconvenienti o, addirittura, contenziosi civili o penali.
Il volume offre un quadro dettagliato delle diverse categorie di condizionatori e delle relative modalità di funzionamento. Vengono, inoltre, illustrate le disposizioni vigenti in materia di decoro architettonico, di immissioni rumorose prodotte dall’impianto di condizionamento, nonché di smaltimento delle acque reflue. La maggiore difficoltà è legata al difficile bilanciamento tra interessi contrapposti che entrano facilmente in conflitto e che devono necessariamente essere composti.
Un’appendice chiude l’opera, offrendo un agile compendio delle principali sentenze e dei testi normativi fondamentali in materia di edilizia e di polizia urbana.


LUIGI OLIVERI, La riforma della Legge sul procedimento amministrativo: profili attuativi ed applicativi (aggiornato alla Legge 14 maggio 2005 n. 80), 2005, pagg. 319, € 20,00.

Alla luce delle recenti novità introdotte con la Legge n. 15/2005 e della Legge n. 80/2005 (di conversione del Decreto Legge n. 35/2005), la Legge n. 241/1990 risulta profondamente modificata ed integrata.
Il volume si propone di analizzare in maniera chiara, sistematica ed approfondita le diverse fasi del procedimento amministrativo, illustrandone i principi generali nonché gli istituti e le figure che lo caratterizzano.
Vengono evidenziati e commentati gli elementi che hanno subito trasformazioni ad opera delle leggi citate, senza trascurare, tuttavia, quegli aspetti della disciplina confermati dal processo di riforma. In definitiva, l’opera offre un quadro completo ed esaustivo dell’attuale assetto del procedimento amministrativo, rivelandosi di immediata utilità pratica per chi agisce sia nel pubblico che nel privato.

Il manuale è arricchito di schemi procedurali e di provvedimenti, che consentono di rendere immediatamente usufruibili le novità introdotte con la riforma.

Nel numero 6 del 2005 :

RECENSIONI

In Evidenza scarica PDF
ROBERTO TOMEI (a cura di), La nuova disciplina dell’azione amministrativa. Commento alla legge 241 del 1990 aggiornato alle leggi n. 15 e n. 80 del 2005, 2005 (CEDAM)

 

Della Casa Editrice Cedam, Padova

M. MONTAGNA, I sequestri nel sistema delle cautele penali, 2005, pagg. 351, € 30,00.

Negli ultimi anni ha assunto un ruolo sempre più considerevole il c.d. “diritto penale patrimoniale”, intendendosi con tale locuzione una serie di istituti, quali la confisca ed il sequestro penale, ovvero provvedimenti patrimoniali con finalità probatoria, conservativa e preventiva. In realtà questi strumenti sono sempre più utilizzati come arma di dissuasione, volti a colpire il patrimonio di un soggetto piuttosto che la persona.
Il volume in recensione è inserito nella pregevole collana “Questioni nuove di procedura penale” e presenta una esposizione chiara e esaustiva. Dopo una introduzione dedicata ai presupposti e funzioni delle misure cautelari reali, sono analizzate le tre forme di sequestro presenti nel Codice di procedura penale, i rapporti tra queste e l’istituto della confisca e le diverse applicazioni di questi istituti nelle varie leggi speciali. Non manca, inoltre, una analisi specifica volta a delinearne gli sviluppi a livello internazionale.

 

Della Casa Editrice Giappichelli, Torino:

FRANCESCO SCIAUDONE, Codice degli appalti pubblici, 2005, pagg. 846, € 42,00.

Nel corso degli anni l’argomento oggetto del presente Codice ha subito un intervento sempre più pressante della Comunità Europea, con finalità di armonizzazione delle legislazioni nazionali. Questa opera di modernizzazione delle procedure di aggiudicazione degli appalti pubblici non ha certo agevolato il compito degli operatori del settore, persi in una giungla di provvedimenti comunitari non tempestivamente recepiti dal legislatore italiano.
Il presente Codice si propone di porre rimedio a questa incertezza normativa operando una classificazione degli atti e dei provvedimenti normativi in vigore, comunitari e nazionali, nelle loro versioni ufficiali. Naturalmente il materiale pubblicato è quello di maggior rilievo giuridico e pratico, con l’esclusione, ad esempio, della crescente normativa regionale di settore.
L’opera risulta un notevole aiuto per la conoscenza e l’approfondimento del diritto degli appalti pubblici, una materia che presenta forti caratteristiche di dinamicità e che necessita, conseguentemente, di un costante aggiornamento.


VINCENZO CUFFARO (a cura di), L’affiliazione commerciale, 2005, pagg. 251, € 30,00.

Il contratto di affiliazione commerciale – franchising – costituisce, da tempo, una diffusa realtà nel mercato della distribuzione commerciale. Tale modello contrattuale risulta essere, a tutt’oggi, uno degli strumenti migliori per veicolare sul territorio prodotti e marchi commerciali.
Il volume parte dalla disciplina comunitaria dell’istituto, derivante dal Regolamento CE n. 2790/99, per arrivare a formulare una prima analisi della recente legge 6 maggio 2004, n. 129, recante norme per la disciplina dell’affiliazione commerciale.
I contributi di giovani ma autorevoli studiosi sono volti a delineare vari aspetti peculiari dell’istituto: la nozione di know how, la formazione del contratto e la responsabilità precontrattuale, la forma e contenuto del contratto, gli altri contratti di distribuzione, la disciplina delle controversie.


RIZIERO ANGELETTI, Il giudizio abbreviato riformato, 2005, pagg. 157, € 19,00.

Il volume si propone quale una delle prime monografie esplicative dell’istituto del giudizio abbreviato come riformato dalla legge n. 479 del 1999. L’indubbio merito della pubblicazione è quello di presentare non solo la disciplina normativa ma l’evoluzione che esso compie nell’interpretazione della giurisprudenza, in particolare alla luce dei continui interventi della Corte Costituzionale e delle Sezioni Unite della Suprema Corte.
Il testo si pone con un taglio critico, mettendo in luce distorsioni e mancanze della disciplina, spesso evidenziate da casi giudiziari emblematici.

Della Casa Editrice Council of Europe Publishing:


Terrorism: special investigation techniques, 2005, pagg. 496, € 39,00

La lotta al terrorismo nazionale ed internazionale ha portato all’evoluzione delle tecniche di investigazione, con particolare riferimento a quelle funzionali alla raccolta segreta di informazioni.
Questo tipo di indagini, avallate dalla Corte di Strasburgo (sentenza Klass e altri c. Germania), pur essendo necessario per il mantenimento della sicurezza e dell’ordine, non devono però comportare una violazione dei diritti umani. Sulla necessità di migliorare, dunque, le tecniche di investigazione è basta questa pubblicazione del Consiglio d’Europa, contenente anche un’analisi della situazione in 35 Stati membri o osservatori (USA e Canada compresi).


Science and technique of democracy. European and US constitutionalism, 2005, pagg. 253, € 25,00

Il tema sempre avvincente delle comparazioni tra sistemi giuridici è il fondamento di questo lavoro, frutto della collaborazione tra la cosiddetta Commissione di Venezia (Commissione europea per la Democrazia attraverso il Diritto, organo consultivo del Consiglio d'Europa), e il mondo accademico. Diversi i temi affrontati per comprendere le differenze e le similitudini tra il modello statunitense da una parte, e quello pan-europeo (come il sistema basato sulla CEDU e la Corte di Strasburgo) e dei Paesi europei dall’altra.
Il risultato dell’analisi è una serie di pregevoli e non comuni riflessioni che vanno ben al di là dei ripetuti, talvolta pregiudiziali, dibattiti sul confronto Europa - USA.

 

Della Casa Editrice Alpha Test, Milano:

G. TAGLIAVINI, Diventare professore universitario, 2003, pagg. 144, € 16,00

Il percorso di una delle carriere più ambite dagli studiosi di tutta Italia, quella accademica, è stato finalmente descritto da Giulio Tagliavini, docente dell’Università di Parma.
Il difficile contesto del mondo accademico è stato ben spiegato nei primi due capitoli, “Le regole ufficiali” e “Le regole non ufficiali”, nei quali è stata prestata notevole attenzione agli aspetti più pratici e talvolta controversi delle università italiane. I capitoli successivi sono invece destinati al supporto del lettore nello svolgimento delle attività ordinarie quali, ad esempio, la produzione di testi e la didattica.
Il testo è stato pensato anche come strumento preliminare per lo sviluppo delle conoscenze in questa materia, e fornisce molto materiale per ulteriori approfondimenti e soluzione ai quesiti più frequenti. L’avvocato Silvana Abbondi, Capo Settore Affari Legali dell’Università di Parma ha infine curato il capitolo sulle domande frequenti e l’appendice giurisprudenziale.

Nel numero 5 del 2005 :

RECENSIONI

In Evidenza scarica PDF
MARIO P. CHITI, Diritto Amministrativo Europeo (GIUFFRE')


Della Casa Editrice Giuffrè, Milano:

ENRICO GHIROTTI, Il Contratto di assistenza tecnica, 2005, pagg. 160, € 13,00.

Il volume affronta un tema poco commentato nella dottrina moderna, nonostante la sua diffusione nella prassi quotidiana dei rapporti economico-sociali.
L’esigenza, dunque, di conoscere in modo più approfondito la disciplina normativa della presente fattispecie contrattuale trova in questo testo una risorsa imprescindibile.
Partendo dalle prassi commerciali relative alle diverse forme contrattuali, l’esame si snoda attraverso la ricerca dell’esatta qualificazione giuridica dell’assistenza tecnica.
Il confronto con altre fattispecie contrattuali atipiche ne evidenzia le differenze e le affinità riscontrabili.
Vengono descritte puntualmente le obbligazioni nascenti dal contratto de quo, con specifico riferimento all’adempimento delle stesse e ai casi di inadempimento e risoluzione contrattuale.
In particolare, vengono esaminati e commentati i diversi profili di responsabilità contrattuale ed extracontrattuale, alla luce delle disposizioni normative vigenti in materia.


SALVATORE BUSCEMA – ANGELO BUSCEMA, Contabilità dello Stato e degli enti pubblici, 2005, IV ed., pagg. 395, € 22,00.

L’opera ha il pregio di affrontare una materia particolarmente vasta e complessa in maniera chiara, puntuale ed analitica.
Parlare di “contabilità pubblica” implica considerazioni di diversa natura che si snodano attraverso l’esame dei principi costituzionali, legislativi ed amministrativi vigenti in materia. In particolare, la disamina muove dalla descrizione del concetto di “contabilità pubblica” e dei soggetti interessati.
Particolare attenzione è dedicata alle regole in materia di formazione del bilancio e alle caratteristiche strutturali dello stesso.
Degno di nota è l’esame della gestione patrimoniale con riferimento al patrimonio disponibile e indisponibile dello Stato.
Inoltre, ampio spazio è riservato ai contratti della pubblica amministrazione. Partendo dalla descrizione della natura giuridica dei contratti pubblici, gli Autori procedono alla classificazione e distinzione degli stessi, prendendo in specifica considerazione alcune procedure tipiche di scelta del contraente: asta pubblica, licitazione e trattativa privata, appalto-concorso.
Con dovizia di dettagli viene esaminata la fase strettamente contrattuale che si estrinseca nell’approvazione e stipulazione del contratto, anche sotto l’aspetto del “controllo esterno”, preventivo e successivo, e della vigilanza da parte di autorità indipendenti.
Infine, vengono esposti i principi e le fasi principali della giurisdizione contabile, sia nell’ambito degli enti locali che in quello degli enti istituzionali, e del giudizio di responsabilità amministrativa.


GIUSEPPE FALZEA, Alcune figure di comportamento omissivo della Pubblica Amministrazione – Spunti ricostruttivi, 2004, pagg. 155, € 12,00.

L’opera, suddivisa in cinque capitoli, offre una chiara panoramica di alcune delle figure più rappresentative di quello che lo stesso Autore definisce “comportamento omissivo della pubblica amministrazione”.
Attraverso un rapido excursus storico sull’origine del concetto di “silenzio” nella Pubblica Amministrazione, l’Autore introduce il tema trattato attraverso una serie di considerazioni generali, utili per un approccio graduale ad un argomento così problematico.
L’opera prende in specifica considerazione le varie forme di “silenzio” dell’amministrazione(silenzio -rifiuto, silenzio-rigetto, silenzio assenso …), così come delineatesi nel tempo attraverso i commenti dei giuristi e le decisioni del giudice amministrativo.
Degni di nota sono gli spunti ricostruttivi che l’Autore evidenzia durante la descrizione dei diversi argomenti.


PASQUALE DUI, Tassazione e contribuzione nel lavoro dipendente, 2005, pagg. 381, € 27,00.

L’Autore offre al lettore un’attenta e dettagliata disamina dei concetti e dei principi fondamentali in tema di tassazione, retribuzione e contribuzione nel lavoro dipendente.
Quello che emerge dalla lettura del testo è un quadro chiaro ed esaustivo di una disciplina complessa dai numerosi risvolti pratici.
Dopo aver tracciato le linee fondamentali dei principi che informano la materia, l’Autore si sofferma ad analizzare ed esplicitare i concetti di “retribuzione”, “reddito”, “tassazione” e “contribuzione”.
Il terzo capitolo dell’opera tratta della difficile questione della sostituzione e perdita di redditi, mentre nei capitoli successivi si chiariscono i concetti di tassazione separata, retribuzione in natura, luogo di lavoro, spostamenti ed erogazioni connesse.
Degno di attenzione è il settimo capitolo in cui si approfondisce con rigore ed attenzione l’argomento relativo alle somme e valori che non concorrono a formare il reddito a fini fiscali e previdenziali.
Infine, dopo aver illustrato le recenti problematiche relative all’assegnazione di azioni, stock options, vengono messe in rilievo le fattispecie impositive maggiormente controverse.
Chiude l’opera una ricca disamina bibliografica ed un utile indice analitico.

Della Casa Editrice Alpha Test, Milano:

MARIAROSA MARCAZZAN, Condominio facile e felice – Guida ai diritti del condomino, pagg. 176, € 9,90.

Un prezioso strumento offerto non solo ai professionisti del diritto ma anche, e soprattutto, al comune cittadino che quotidianamente si trova di fronte a conflitti e discussioni nell’ambito delle relazioni e delle problematiche tipiche dell’ambiente condominiale.
Il testo si caratterizza per l’approccio semplice e descrittivo che, in modo chiaro e immediatamente comprensibile, presenta un quadro esemplificativo delle ipotesi riscontrabili nella realtà di ogni giorno.
L’opera si propone di dare una risposta alle molteplici domande ed esigenze che possono sorgere in capo al comune cittadino, nonché alle diverse questioni che possono essere poste ai consulenti legali in materia.
Inoltre, viene offerto un ricco e variegato formulario contenente gli schemi principali da utilizzare nelle diverse fattispecie.
Infine, il testo si chiude con due appendici: la prima (Appendice A) contenente un “glossario minimo” che spiega le nozioni più comuni e diffuse in materia; la seconda (Appendice B) contenente i riferimenti normativi principali.


STEFANO OLMETI, Lavorare nelle organizzazioni internazionali, 2004.

Il presente lavoro rappresenta una guida utile e proficua per chi chiunque voglia lavorare nell’ambito delle Organizzazioni internazionali - ONG - nei settori: banche di sviluppo, economico, finanziario, scientifico, politico-sociale, nel sistema delle CE, negli Istituti specializzati dell’ONU, nelle agenzie bilaterali di cooperazione allo sviluppo, ecc.
Si tratta di un profilo professionale di notevole interesse che in questi ultimi anni ha assunto un ruolo chiave nelle dinamiche internazionali.
Il riferimento a testimonianze di lavoro realmente vissute aiutano il lettore a costruirsi un’idea della professionalità e dei vari e specifici compiti propri del ruolo in esame.
L’opera può essere definita, così, una valida guida da utilizzare come punto di partenza per chi vuole tentare la carriera internazionalistica.


G. TASSINARI, La globalizzazione. Il problema dell’unità del mondo. Storia e attualità di un processo che non finirà mai, 2005.

Un libro sulla globalizzazione che parla, con uno stile originale ed intuitivo, dei vari fenomeni umani e socio-naturali riconducibili entro tale variegata realtà.
Il dibattito sulla globalizzazione tende a semplificare e ridurre le forze economiche coinvolte ed impegnate nella costruzione di un unico sistema mondiale.
Il presente lavoro ha cercato di analizzare il processo di globalizzazione tramite le moderne interpretazioni dell’universalismo, utilizzando un’ampia dottrina e prassi internazionale proveniente, ad esempio, tanto dagli Stati Uniti d’America che dall’Africa.
La riflessione sulla globalizzazione non deve avere un significato solamente economico, altrimenti risulterebbe necessariamente perdente a confronto delle teorie dei diritti umani. La stessa, viceversa, deve rappresentare un punto di discussione entro un ampio spazio di crescita e sviluppo esistente tra il mondo occidentale ed orientale.


Della Casa Editrice Experta, Forlì:

GERARDO COSTABILE (a cura di); DONATO E. CACCAVELLA, LUCA FILIPPI, MATTEO G.P. FLORA, MARA L. FRIGO, ANDREA GELPI, LUCA GIACOPUZZI, LUCA SANDRI, Sicurezza e privacy: dalla carta ai bit , 2005, pagg. 480, € 42,00.

Il manuale, realizzato da professionisti e studiosi della materia, è indirizzato ad aziende, studi professionali e pubbliche amministrazioni.
L’opera, suddivisa in sette capitoli, affronta con estrema cura numerosi argomenti legati alle diverse realtà teoriche ed operative relative all’applicazione della disciplina della tutela dei dati personali.
Tra gli argomenti trattati: l’esame della tutela dei dati personali nell’ambito aziendale; le numerose e complesse questioni legate all’attuazione delle misure minime di sicurezza (con particolare attenzione alla dimensione informatica della gestione dei dati personali ed ai rischi e pericoli ad essa connessi); l’ingegneria sociale e l’influenza dell’elemento psicologico sull’assetto complessivo del “sistema sicurezza”; forme e scopi del furto d’identità; l’importanza della crittografia come strumento di riservatezza/ sicurezza; lo standard BS 7799 e ISO/IEC 17799; la descrizione di un sistema in linea con gli adempimenti in materia di privacy e la normativa a tutela del lavoratore.


UGO TERRACIANO, Stranieri. Le nuove disposizioni in materia di immigrazione, 2005, pagg. 496, € 42,00.

Le numerose e frequenti modiche che il legislatore ha apportato in questi ultimi tempi impongono un costante rinnovamento ed aggiornamento delle conoscenze da parte degli operatori del settore, siano essi pubblici o privati.
L’Autore a tal fine offre un quadro chiaro ed esaustivo delle questioni più rilevanti della materia.
Tra gli argomenti trattati: i soggetti della legislazione sull’immigrazione; l’ingresso nel territorio; i reati connessi all’ingresso ed al soggiorno in condizioni di clandestinità; gli obblighi connessi al soggiorno dello straniero; il provvedimento di respingimento e la disciplina delle espulsioni; il lavoro; l’unità familiare; i minori stranieri; le norme regolamentari sull’esercizio del diritto allo studio.
In conclusione, sin dalla prima lettura dell’opera traspare una visione organica di una materia che assurge sempre con maggiore consapevolezza ad un’ampia e solida autonomia concettuale.
Il titolo, “stranieri”, è dotato di una forte carica emotiva ed evocativa ed è merito dell’Autore aver saputo amalgamare aspetti diversi in un’unica opera tematica.
Il volume è aggiornato al nuovo regolamento di attuazione in vigore dal 25 febbraio 2005.

 

 

Nel numero 4 del 2005 :

RECENSIONI

In Evidenza scarica PDF
GERARDO COSTABILE (a cura di); DONATO E. CACCAVELLA, LUCA FILIPPI, MATTEO G.P. FLORA, MARA L. FRIGO, ANDREA GELPI, LUCA GIACOPUZZI, LUCA SANDRI, Sicurezza e privacy: dalla carta ai bit (EXPERTA)


Della Casa Editrice Giuffrè, Milano:

FABIO FIORUCCI, Il Protesto illegittimo - Cancellazione, forme di responsabilità e tutela d’urgenza ex art. 700 c.p.c., 2005, pagg. 248, € 19,00.

L’opera prende in specifica considerazione l’istituto del “protesto”, inquadrandolo nel contesto normativo di riferimento e definendone funzioni, aspetti ed elementi fondamentali.
Di particolare interesse la disamina, contenuta nel terzo capitolo del volume, relativa alle novità apportate dal “Registro informatico dei protesti”, in cui si analizzano gli aspetti operativi e le modalità di formazione e tenuta del registro, con indicazione puntuale dei relativi riferimenti normativi.
Viene offerto un quadro dettagliato della disciplina in materia di cancellazione dei protesti cambiari, unitamente ad interessanti approfondimenti normativi, procedurali e operativi riferiti ai soggetti legittimati.
La delicata situazione del debitore protestato viene analizzata e commentata in una prospettiva garantista che si basa sui principi costituzionali e sulle ultime pronunce in materia della Corte costituzionale.
L’esistenza di banche-dati private è oggetto di osservazioni e riflessioni condotte sulla scia delle indicazioni del Garante della privacy, sempre nell’ottica del raggiungimento della più ampia tutela dei diritti dei soggetti coinvolti.
Il volume si conclude con l’esposizione delle forme di responsabilità e dei correlativi strumenti di tutela in caso di illegittima o erronea levata del protesto, con particolare attenzione alle diverse figure di danno ipotizzabili nelle fattispecie concrete.
Viene, infine, descritta la possibilità del ricorso alla tutela d’urgenza ex art. 700 c.p.c., chiarendone l’ambito di applicazione, i presupposti e le caratteristiche.


CARMINE BIANCHI, Sistemi di programmazione e controllo per l’azienda “Regione”, 2004, pagg. 411, € 26,00.

Il tema affrontato nel presente lavoro è di grande attualità, in virtù dell’ampio dibattito sul recupero di efficienza ed efficacia nel governo delle amministrazioni locali e dell’interesse del legislatore in materia.
La tesi qui sostenuta è che le Regioni, che assumono un ruolo di crescente importanza anche in vista di una futura riforma in senso federalista dell’ordinamento, devono adottare una prospettiva non meccanicistica per la progettazione dei propri sistemi di programmazione e controllo.
In particolare, viene sottolineata l’esigenza che tali sistemi assicurino uno stretto raccordo tra attività di governo politico e di gestione, e tra i sottosistemi di programmazione e di controllo.

Tra le problematiche alle quali il testo dedica maggiore attenzione vi sono: la definizione del ruolo e della collocazione organizzativa dello staff di programmazione e controllo e la coerente formulazione di obiettivi, le attività e risultati attesi, anche ai fini della predisposizione delle direttive da parte dell’organo politico e della valutazione delle prestazioni dei dirigenti.
Vengono, inoltre, riportati numerosi casi di studio riguardanti, ad esempio, l’analisi delle incoerenze maggiormente ricorrenti nella formulazione di obiettivi, attività e indicatori di risultato, l’analisi dei costi, l’utilizzo di modelli di simulazione per il governo delle aree-sistema.


Della Casa Editrice Experta, Forlì:

I nuovi Costi di Giustizia - Vademecum per lo studio legale, 2005, pagg. 103, € 12,00.
L’opera costituisce un prezioso strumento a disposizione degli studi legali, consentendo ai professionisti di conoscere in modo semplice e rapido i costi relativi alla giustizia ed alle tariffe professionali attualmente vigenti.
Il volume, infatti, consta di tre parti: la prima è dedicata alle “spese di giustizia” aggiornate alle ultime novità introdotte dalla Legge finanziaria 2005; la seconda parte riguarda le “tariffe forensi” aggiornate alle modifiche apportate dal Decreto 8 aprile 2004 n. 127; l’ultima parte, infine, è costituita da una “Appendice” normativa che propone un estratto della legge 31 dicembre 2004 n. 311 (legge finanziaria 2005) e del D.P.R. 30 maggio 2002 n. 115 (Testo unico in materia di spese di giustizia).


Codice Tributario, 2005, pagg. 373, € 18,00.

Il volume in recensione costituisce una summa di tutte le disposizioni normative vigenti in materia di imposte sui redditi (D.P.R. 22 dicembre 1986 n. 917), di dichiarazioni (D.P.R. 22 luglio 1998 n. 322), di accertamento (D.P.R. 29 settembre 1973 n. 600) e di I.V.A. (D.P.R. 26 ottobre 1972 n. 633). Inoltre, la pubblicazione è aggiornata allo schema di decreto legislativo approvato dal Consiglio dei Ministri il 18 marzo 2005, c.d. “Correttivo IRES”, nonché al D.L. 14 marzo 2005 n. 35 e al D. Lgs. 28 febbraio 2005 n. 38.
Degna di nota è l’impostazione grafica e tecnica del testo che consente una rapida ed immediata consultazione di tutte le norme vigenti in materia tributaria.


VALERIO DE GIOIA, Il Contratto di Leasing - Approfondimenti giuridici, fiscali e contabili con schemi operativi e formulario, 2004, pagg. 400, € 32,00.

Il testo affronta l’esame del “leasing”, analizzando in maniera approfondita e dettagliata i diversi aspetti e le molteplici problematiche concernenti tale istituto.
In particolare, vengono chiarite l’origine e le principali tesi relative alla ricostruzione concettuale del contratto di leasing, con numerosi riferimenti giurisprudenziali afferenti gli specifici argomenti di volta in volta trattati. Specifica attenzione è dedicata alle “forme speciali” di leasing (pubblico, agevolato, convenzionato, addossè, subleasing, diretto), alle principali applicazioni dell’istituto, nonché agli aspetti fiscali e contabili.
Il capitolo conclusivo prende in considerazione il contratto in questione dal punto di vista del diritto internazionale, alla luce della Convenzione di Ottawa del 1988, chiarendone caratteristiche ed ambito applicativo.
Ogni capitolo è impreziosito di utilissimi schemi che riepilogano i punti principali delle questioni trattate.
Chiude il volume un praticissimo ed aggiornato “Formulario” contenente gli schemi dei principali contratti di leasing e del verbale di consegna che l’utilizzatore è chiamato a sottoscrivere nel momento in cui avviene la consegna del bene.


FEDERICO CAMPOMORI, Il deposito telematico del bilancio d’esercizio, 2005, pagg. 175, € 20,00.

L’opera ha il pregio di unire la necessaria prospettiva pratica della materia trattata all’accuratezza nella ricostruzione teorica dei concetti più innovativi e rilevanti nel campo delle nuove realtà informatiche.
La quotidiana attività di documentazione, archiviazione e certificazione da parte delle società, aziende e dei diversi enti, sia pubblici che privati, è chiamata oggi ad adeguarsi ai più recenti strumenti tecnologici ed alle nuove procedure informatiche, con le conseguenti problematiche connesse.
Il testo è, inoltre, aggiornato alle più recenti versioni di Dike, Fedra e Telemaco ed alle ultime disposizioni in materia emanate dal Ministero delle Attività produttive.


NICOLA MANGIONE - PIETRO MICHIENZI - CATALDO MANGIONE, Le ispezioni in materia di lavoro, previdenza e fisco - I mezzi di tutela del lavoratore, del datore e del cittadino, 2005, pagg. 231, € 30,00.

L’argomento affrontato dagli Autori si caratterizza per la particolare delicatezza e complessità, investendo inevitabilmente diversi settori del diritto, sia sostanziale che processuale.
Partendo da un inquadramento preliminare dei principi generali relativi alla tutela dei diritti e, in particolare, alla tutela dei lavoratori, l’esame si snoda attraverso il commento dei principali strumenti e rimedi giurisdizionali, nonché delle diverse forme di conciliazione tra lavoratore e datore di lavoro alternative rispetto al contenzioso giurisdizionale.
Il cuore del lavoro è rappresentato dall’analisi dettagliata dell’attività ispettiva in materia di lavoro, questione che viene commentata alla luce della recente riforma intervenuta in materia di lavoro con la c.d. Legge Biagi.
Gli istituti coinvolti nell’intricata materia trattata vengono svolti sotto il profilo sia amministrativo, che processuale e fiscale.


SALVO DELL’ARTE, I contratti della Fotografia e dell’Immagine, 2004, pagg. 421, € 38,00.
Il testo in commento offre una ricognizione completa ed esaustiva della materia dei contratti della fotografia e il diritto dell’immagine.
Passando attraverso una panoramica introduttiva sui fondamentali principi relativi al diritto d’autore e ai contratti in generale, l’Autore compie un’analisi dettagliata ed approfondita delle singole problematiche connesse alla materia in questione, arricchendo il lavoro di numerosissimi riferimenti giurisprudenziali.
Il punto di arrivo della giurisprudenza rappresenta, infatti, in questa materia, un baluardo di estrema rilevanza per comprendere l’evoluzione dei vari concetti ed istituti interessati.
Nonostante l’approccio pratico, l’Autore non trascura, tuttavia, di fornire interessanti osservazioni critiche e spunti di dottrina che coniugano perfettamente le esigenze della professione e dello studio.
Infine, meritano particolare menzione i numerosi riferimenti alle principali normative straniere.


GERARDO COSTABILE (a cura di); DONATO E. CACCAVELLA, LUCA FILIPPI, MATTEO G.P. FLORA, MARA L. FRIGO, ANDREA GELPI, LUCA GIACOPUZZI, LUCA SANDRI, Sicurezza e privacy: dalla carta ai bit (recensione in IV di copertina).


Della Casa Editrice Giappichelli, Torino:

EMMA VENAFRO - CARMELA PIEMONTESE (a cura di), Ruolo e tutela della vittima in diritto penale, 2004, pagg. 200, € 22,00.

Il volume affronta un tema di rara delicatezza e complessità: la tutela della vittima nel diritto penale.
L’argomento è introdotto attraverso una esauriente ricostruzione storica e normativa che segna i passaggi più significativi dell’evoluzione della tutela della vittima nel sistema penale italiano.
L’approccio alle diverse tematiche trattate è una sintesi che unisce alla speculazione dottrinaria una considerazione realistica delle fattispecie concrete.
L’analisi si sposta, poi, sulla posizione e sul ruolo della vittima nel diritto penale, con particolare attenzione alle varie tesi sul concetto di “autoresponsabilità” della vittima.
Gli Autori non trascurano di descrivere le varie forme di tutela processuale, curando sia gli aspetti penalistici sia i riflessi civilistici delle possibili fattispecie di reato, con uno sguardo volto a inquadrare le problematiche trattate oltre i confini nazionali.
Un punto degno di nota nel presente lavoro è il contributo dedicato all’esame della vittima dell’eutanasia, in cui trovano svolgimento temi delicatissimi e pregni di innumerevoli sfumature giuridiche ed umane.
L’opera nel suo complesso si caratterizza per la sensibilità e la delicatezza con cui vengono affrontati e commentati i vari argomenti, curando nondimeno l’approfondimento teorico-speculativo alla luce dell’evoluzione normativa e culturale in ambito nazionale ed internazionale.


MARISTELLA AMISANO,Incapacità per vizio totale di mente ed elemento psicologico del fatto, 2005, pagg. 234, € 19,00.

Sulle orme di Ludwig Wittgenstein, di Karl Popper e della scuola di Cambridge, l’Autore affronta l’argomento dell’elemento psicologico del fatto a partire dalla constatazione per cui “negare la responsabilità significa non richiamare l’uomo alla sua responsabilità” (cit. Wittgenstein, da “Osservazioni sulla filosofia della psicologia”).
L’ottica in cui si muove il presente volume è proprio quella di contestare tale affermazione, in quanto i reati dell’incapace debbono essere sì accertati esattamente come quelli posti in essere da una persona nel pieno delle sue facoltà mentali ma in questi casi occorre, necessariamente, rinunciare a richiamare l’uomo alle proprie responsabilità.
Tra gli argomenti trattati: l’infermità di mente e le altre cause che escludono o diminuiscono l’imputabilità, i presupposti di applicazione delle misure di sicurezza; la disciplina dell’elemento soggettivo o discipline diverse per imputabile e non imputabile; dolo e fatto del non imputabile; colpa e fatto del non imputabile.


ROBERTO BARTOLI, Colpevolezza: tra personalismo e prevenzione, 2005, pagg. 256, € 28,00.

Il volume, facente parte della pregevole collana “Itinerari di diritto penale” diretta da Fiandaca, Musco, Padovani e Palazzi, affronta argomenti cardine della colpevolezza, intesa come categoria del reato e come limite della pena.
L’ottica del lavoro è quella di proporre percorsi dogmatici e di ricerca aperti ad approcci interdisciplinari.
Gli argomenti trattati riguardano: la colpevolezza delle persone fisiche; il fondamento ed il contenuto della concezione c.d. personalistica o utilitaristico - funzionalista della colpevolezza; la struttura degli istituti della colpevolezza concepita in termini personalistici e in termini utilitaristico-funzionalisti; il principio di colpevolezza; le deroghe al sottoprincipio della relazione psichica tra soggetto e reato; le ipotesi di c.d. precolpevolezza e la loro tensione con il sottoprincipio di coincidenza.


ANTONIO VALLINI, Antiche e nuove tensioni tra colpevolezza e diritto penale artificiale, pagg. 430, € 42,00.

E’ ormai cosa nota, ed ampiamente dibattuta, l’allontanamento del diritto penale attuale dai suoi canoni “classici”.
Nelle più recenti riforme europee le regole codicistiche, quanto meno di parte generale, continuano a riproporre sedimentati paradigmi dogmatici di imputazione e disciplina dell’illecito: questi stessi paradigmi risultano tuttavia innegabilmente mutati o, quantomeno, ridimensionati.
Con una sorta di “rivoluzione silenziosa”, infatti, la tenuta dei meccanismi tradizionali di gestione del sistema penale è stata messa a dura prova, non tanto da ripensamenti espliciti delle regole di allocazione e qualificazione della responsabilità, quanto da un progressivo sovvertimento, sul piano qualitativo e quantitativo, delle disposizioni di “parte speciale”.
Il volume in recensione affronta, in tre parti distinte, gli argomenti della colpevolezza e dei reati artificiali nella dimensione storica e comparatistica, le soluzioni oggettivistiche e soggettivistiche, le prospettive future della materia tra dogmatica e politica-criminale.

Della Casa Editrice Aracne, Roma


DIMITRIS LIAKOPOULOS, The politics of the United Nations in the Asia Pacific area, 2004, € 18,00.

Quello della collaborazione internazionale è un aspetto fondamentale di ogni sistema politico che voglia occuparsi della tutela dei diritti umani e di combattere ogni forma di discriminazione.
Il volume in recensione descrive nel dettaglio le politiche di promozione dell’integrazione regionale rivolte specificamente all’area della regione Asia-Pacifico.
La collaborazione e lo sviluppo delle Nazioni Unite nella regione del Pacifico, tramite le Commissioni speciali dell’ONU, si concretizzano soprattutto in interventi esterni dell’Organizzazione, sviluppati in nome dei principi di universalismo che caratterizzano le relazioni internazionali tra gli Stati.

Parte del libro è dedicata all’analisi delle Convenzioni internazionali e del diritto locale come elementi imprescindibili per lo sviluppo dell’Agenda internazionale volta a proporre soluzioni in materia di tutela dell’ambiente, con particolare riguardo alla tutela del territorio, dei cambiamenti climatici, delle risorse idriche, alla disciplina dei rifiuti transfrontalieri e della sicurezza alimentare nell’area del Pacifico.
Concludono l’argomento: le strategie per lo sviluppo dei sistemi locali giuridici e la promozione delle opportunità in rapporto a tali diritti

DIMITRIS LIAKOPOULOS, The politics of European Union in Asia Pacific region, 2004, € 11,00.

La regione dell’Asia-Pacifico è un partner economico, politico, culturale di estrema rilevanza per i soggetti politici-economici internazionali.
Il presente volume raccoglie le relazioni esterne della CE con i Paesi dell’Asia-Pacifico.
Il dialogo instaurato con questi Paesi è concentrato, a livello locale ed internazionale, nel settore del terrorismo, della tutela dei diritti umani fondamentali, nella presenza economica della CE, etc.
I punti di analisi specifica sono: la stabilità della regione asiatica tramite le Organizzazioni presenti nell’area del Pacifico, il ruolo di cooperazione nel settore giuridico, importante anche a livello culturale per due potenze economiche del mondo odierno.

Della Casa Editrice Alpha Test, Milano:

P. NUCIARI e M. DRAGO (a cura di), Codice per la polizia locale, 2005, € 32,00.

Il Codice rappresenta uno strumento operativo unico e completo per la Polizia Locale, che mette ordine nella complessa normativa di riferimento.
Ambiente, edilizia, annona, pubblica sicurezza, pubblici esercizi sono soltanto alcuni degli ambiti operativi per i quali i curatori di quest’opera hanno selezionato e raccolto le leggi e i regolamenti di maggiore importanza, di cui è sempre bene disporre per operare con sicurezza e professionalità.
La pubblicazione fornisce agli operatori del settore un valido testo legislativo di riferimento per l’esercizio quotidiano della professione e, contemporaneamente, raccoglie tutta la normativa di interesse per affrontare i concorsi interni ai corpi di Polizia Locale, e il concorso per Vigile Urbano.
La completezza degli argomenti trattati e la presenza di numerosi indici - generale, cronologico e analitici (uno per ciascuna sezione) - rendono l’opera un ottimo strumento di lavoro e di studio.

Nel numero 2/3 del 2005 :

RECENSIONI

In Evidenza scarica PDF
L. PICOTTI (a cura di), Il Diritto Penale dell’informatica nell’epoca di Internet (CEDAM)

Della casa Editrice Cedam, Padova

M. C. BARUFFI, Il futuro dell’Unione Europea. Sviluppi nelle sue politiche, 2004, pagg. XVI-192, € 16,50.

L’evoluzione dell’Unione Europea è oggetto di esame ed analisi in questo libro – realizzato con il contributo del Dipartimento di Studi Giuridici dell’Università degli Studi di Verona – che contiene l’apporto di qualificati autori e cattedratici su materie di attuale interesse considerato anche l’allargamento dell’Unione. Oltre all’attento esame degli sviluppi dell’Unione Europea dalle sue origini al progetto di Costituzione, vengono trattati i seguenti argomenti: la politica estera, di sicurezza e di difesa, l’Unione monetaria, il mandato di arresto europeo, il ruolo delle autonomie locali e la società europea. Temi, questi ultimi, che hanno formato oggetto di conferenze organizzate nell’anno accademico 2003-2004 dalla cattedra di Diritto dell’Unione Europea della Facoltà di Giurisprudenza di Verona. Nel volume si raccolgono i frutti più maturi di tali incontri in cui si sono realizzate delle panoramiche puntuali del diritto comunitario anche in prospettiva de iure condendo.

 

M. PERSIANI, Diritto della Previdenza Sociale, 2004, pagg. 352, € 21,00.

L’opera in recensione offre un esame completo ed approfondito della disciplina in materia di “previdenza sociale”, dalle sue origini ad oggi. In particolare, viene preso in considerazione l’impatto dirompente dei principi introdotti dalla Costituzione del 1948 nell’ordinamento italiano allora vigente, con l’inevitabile cambio di prospettiva in una materia tanto delicata come quella in argomento. Il testo analizza gli elementi caratteristici del rapporto giuridico previdenziale e del rapporto contributivo, attraverso una dettagliata esposizione dei soggetti interessati, degli istituti e dei principi fondamentali della materia. Inoltre, particolare attenzione è dedicata agli strumenti di tutela per gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali, per l’invalidità, la vecchiaia e i superstiti, nonché alla tutela della salute con particolare riferimento all’ipotesi della tubercolosi. Vengono, infine, considerate le forme di tutela contro la disoccupazione, contro la povertà e le ipotesi più estreme di emarginazione sociale, nonché le misure di sostegno economico per le famiglie.
L’opera si chiude con una breve ma esauriente esposizione delle procedure e degli istituti predisposti dall’ordinamento giuridico a tutela dei diritti dei soggetti interessati.

 

E. ROZO ACUÑA (a cura di), Il mandato di arresto europeo e l’estradizione, 2004, pagg. 343, € 29,00.

Il volume contiene i lavori presentati nel corso del Convegno Internazionale tenutosi ad Urbino e a San Marino il 22-23-24 maggio 2003 sul tema “Il mandato di arresto europeo e l’estradizione”. Il testo gode dell’apporto scientifico di illustri giuristi di rilevanza nazionale ed europea, che offrono il proprio contributo sui diversi temi tratti. In particolare, vengono esposti i principi che costituiscono le fondamenta necessarie per la creazione di uno spazio unico europeo di libertà, sicurezza e giustizia. In secondo luogo, viene analizzato l’istituto del “mandato di arresto europeo” a partire dalle sue origini, con particolare attenzione alle finalità, all’ambito di applicazione e ai presupposti e requisiti indispensabili per la sua concreta applicazione. L’esame si muove attraverso un’attenta lettura delle disposizioni normative nazionali, ma anche e soprattutto delle norme europee che rivestono un ruolo e un peso importantissimo nell’ambito del sistema giuridico italiano.
Infine, l’argomento viene analizzato da una prospettiva internazionale, con particolare riferimento ai temi della concorrenza del mandato, delle richieste di estradizione e degli obblighi internazionali, nonché delle ipotesi di concorso di processi penali tra i vari Stati membri.
Della Casa Editrice Zanichelli, Bologna

 

Della casa Editrice Zanichelli, Bologna

G. FIANDACA - E. MUSCO, Diritto penale. Parte speciale, Volume I, terza edizione, pagg. 660, € 61,00.

L’opera in recensione costituisce, anche in questa terza edizione, uno strumento di elevato spessore scientifico e di particolare chiarezza espositiva. Vengono presi in considerazione e descritti: i delitti contro la personalità dello Stato; contro la pubblica amministrazione; contro l’ammini-strazione della giustizia; contro il sentimento religioso e contro la pietà dei defunti; contro l’ordine pubblico; contro l’incolumità pubblica; contro la fede pubblica; contro l’economia pubblica, l’industria e il commercio. Si tratta di fattispecie che nel loro concreto attuarsi descrivono le evoluzioni più significative e delicate dell’intero ordinamento giuridico, il quale vede ancora oggi nel Codice Rocco lo strumento normativo principale nelle mani degli operatori del diritto di fronte agli eventi penalmente rilevanti. Il volume si caratterizza per un approccio concreto e schematico alle varie fattispecie commentate, che si arricchisce delle più recenti tendenze giurisprudenziali e dottrinali utili a ricostruire il volto attuale di ogni reato nell’ordinamento vigente.

G. FIANDACA – E. MUSCO, Diritto penale – Parte speciale, Volume II, tomo secondo, terza edizione, pagg. 282, € 25,80.

Il testo si occupa specificamente dei delitti contro il patrimonio, che costituiscono uno dei settori più spinosi e complessi della parte speciale del diritto penale. Le difficoltà principali di ricostruzione della materia dipendono dalla vetustà della maggior parte del sistema normativo, che ha visto stratificarsi negli anni interventi parziali di lifting al prezzo di un precario equilibrio complessivo della disciplina. Tuttavia, la necessità di rendere concreta l’attuazione delle norme vigenti spinge a ricostruirne l’esatto significato, alla luce degli orientamenti consolidati di dottrina e giurisprudenza. In particolare, viene offerta una premessa generale sull’evoluzione dei reati contro il patrimonio e sui concetti che rappresentano i principi fondamentali della materia. Più specificamente vengono invece affrontati i delitti di aggressione unilaterale, i delitti di cooperazione con la vittima, i delitti di circolazione e reimpiego di cose e capitali illeciti, con un accenno finale ad alcune fattispecie residuali.

Della Casa Editrice Esperta, Forlì:

V. DE GIOIA – A.M. RASCHELLA’, I provvedimenti d’urgenza ex art. 700 cod. proc. civ., 2004, pagg. 498, € 42,00.

Il volume si caratterizza per il un vincente connubio realizzato tra esigenze di approfondimento teorico-scientifico della materia trattata e la necessità di rendere la stessa comprendibile ed immediatamente utilizzabile. Una prima parte del testo prende in considerazione la disciplina generale dell’art. 700 cod. proc. civ. e, in particolare, i presupposti, le caratteristiche, l’ambito di applicazione e l’oggetto specifico del provvedimento. Una seconda parte è, invece, dedicata alla concreta operatività di tale strumento cautelare, di natura sostanzialmente atipica, in ogni settore del diritto. Particolare attenzione meritano i contributi in tema di lavoro, di diritto societario, fallimentare, di associazione non riconosciuta, nonché in materia di diritto d’autore, diritto di famiglia e diritto alla salute. Degno di nota è, inoltre, il capitolo dedicato all’inibitoria cautelare nei contratti con i consumatori. Il volume si chiude con un formulario contenente gli schemi principali degli atti relativi alla materia commentata, che costituisce uno strumento di immediata utilità per gli operatori del diritto.

Della Casa Editrice McGraw-Hill, Milano:

G. FRANZA – M. CABRINI, Sicurezza del tuo PC, 2004, pagg. 350, € 7,90.

Questo testo rappresenta un supporto di particolare utilità pratica per chiunque utilizzi un PC per lavoro o per attività private. Il problema della sicurezza informatica, infatti, non coinvolge esclusivamente coloro i quali occupano posizioni di responsabilità nell’ambito di enti, società o studi professionali. Si tratta di un aspetto che – oggi – coinvolge tutti coloro i quali quotidianamente utilizzano strumenti informatici. Il volume offre importanti nozioni generali unitamente a procedure di salvaguardia da adottare sul proprio PC, tenendo conto delle ultime novità in tema di antivirus, firewall e crittografia. Infine, alla luce delle misure minime di sicurezza da adottare in materia di privacy, il volume si presenta come un supporto necessario per chiunque tratti dati personali.

D. VERTON, Ghiaccio sporco. La minaccia invisibile del cyber terrorismo, pagg. 259, € 16,00.

Un viaggio-cronaca in quello che rappresenta il pericolo più inquietante e ambiguo della società moderna. Nell’epoca della globalizzazione, la sicurezza di ogni nazione è minacciata quotidianamente da un terrorismo latente che agisce costantemente e silenziosamente, rivelandosi solo dopo aver colpito. Il testo passa in rassegna le fattispecie in cui il cyber terrorismo potrebbe rivelarsi e l’impatto sulla realtà sociale ed economica del Paese colpito. Una riflessione attenta ed approfondita che mette in guardia tutti, dal cittadino comune ai vertici di Stato. La società dell’informazione ha bisogno di sicurezza per non rischiare di trasformarsi un società del terrore.

J. CHIRILLO, Hacker. La difesa, seconda edizione, pagg. 683, € 39,00

Questa seconda edizione del testo comprende una serie di aggiornamenti fondamentali alla luce delle nuove tecniche di attacco informatico e, conseguentemente, delle nuove misure da adottare per difendersi. Le principali novità che caratterizzano la versione attuale del volume consistono nell’esposizione di tecniche per rafforzare le difese ed elaborare un’efficace politica di sicurezza. Il testo si arricchisce, inoltre, di un pratico “prontuario” di meccanismi difensivi contro le intrusioni, corredato di numerosi esempi ed illustrazioni.
Ancora una volta l’insigne Autore dimostra le sue grandi capacità comunicative riuscendo a far comprendere con linguaggio semplice, arricchito da esempi pratici, argomenti complessi e di difficile assimilazione.

 

Della Casa Editrice Alpha Test, Milano:

Codice Civile, ed. 2005, € 11,50;

Codice di Procedura Civile, ed. 2005, € 11,50;

Codice Penale, ed. 2005, € 11,50;

Codice di Procedura Penale, ed. 2005, € 11,50;

Codice Penale e di Procedura Penale, ed. 2005, € 18,00;

Nuovo Codice della Strada, ed.2004, € 11,80.

Le esigenze di completezza e praticità nella consultazione della normativa vigente vengono realizzate e coniugate in un formato tascabile e compatto.
L’edizione congiunta del Codice Penale e del Codice di Procedura Penale si rivela di particolare utilità per avvocati, magistrati ed operatori pratici del diritto nella quotidiana attività professionale.
Il Nuovo Codice della Strada, oltre a comprendere la vasta disciplina legislativa di riferimento nella materia, si arricchisce di una parte finale contenente una serie di moduli e di schemi di ricorso avanti al Giudice di Pace e al Prefetto.

 

WWW.IUSIMPRESA.COM

Per le ricerche bibliografiche si segnala il sito www.iusimpresa.com, Osservatorio bibliografico del diritto dell'economia, con maschere di ricerca in lingua italiana, inglese, francese, spagnola, tedesca e portoghese. Risultano ad oggi censiti, a far data dal gennaio 2001, gli estremi bibliografici di oltre 270 riviste (italiane e straniere) unitamente alle monografie di oltre 130 editori, italiani e stranieri. E' uno
strumento gratuito di particolare utilità per le ricerche bibliografiche anche comparatistiche con ricca elencazione di links utili in ambito nazionale, comunitario ed extracomunitario.
Di particolare interesse è il sistema di parole chiave e la modalità di ricerca delle note a sentenza, reperibili in relazione all'organo giurisdizionale. Il portale, presentato il 28 gennaio 2004 al Parlamento Europeo, si avvale di un Comitato Scientifico internazionale ed è veicolato in ambito italiano ed internazionale dall'Osservatorio Centro Studi Informatica giuridica di Lecce, il cui Direttore è il Dr. Giorgio Mantovano.
Per ogni informazione ed ausilio bibliografico, si scriva a: gmantovano@tin.it Tel/Fax 0832/309570

Nel numero 1 del 2005 :

RECENSIONI

In Evidenza scarica PDF
V. DE GIOIA - A. M. RASCHELLA, Il procedimento cautelare, Manuale operativo con schemi di sintesi e formulario Codici Annotati con la giurisprudenza (Experta)

Della Casa Editrice Giuffrè, Milano

A. CELESTE - L. SALCIARINI, I beni comuni, tomo II - l'utilizzazione, 2004, pagg. 354, € 26,00.

La monografia in commento affronta il tema dell'utilizzo dei beni condominiali comuni da parte dei singoli condomini e quello delle modifiche che su tali beni possono essere apportate dai comproprietari, sia direttamente che previa delibera assembleare.
L'esposizione delle diverse tematiche si articola in otto capitoli: il primo individua la disciplina giuridica applicabile, le condizioni di utilizzo e le modalità di godimento della cosa comune. Il secondo illustra in maniera particolareggiata le molteplici ipotesi di utilizzo della cosa comune; si pensi all'utilizzo del suolo, sottosuolo, fondazioni, muri maestri, balconi, tetto, cortile, scale, ascensore, portone ed androne. I capitoli terzo, quarto, quinto e sesto illustrano la disciplina dell'istituto delle innovazioni dettata dal codice civile e dalla disciplina speciale e individuano i casi più comuni di innovazioni comprese quelle gravose o voluttuarie nonché quelle vietate. Gli ultimi due capitoli affrontano, rispettivamente, il tema della sopraelevazione e quello della ricostruzione dell'edificio.
La presente opera costituisce un'apprezzabile guida teorico-pratica della disciplina riguardante la cosa comune condominiale, valida sia per gli addetti ai lavori, gli amministratori, sia per i condomini che, godendo dei beni comuni, avvertono l'esigenza di comprendere gli aspetti giuridici e le regole del vivere all'interno di un condominio.


A. PELLARINI, Figli legittimi e naturali nell'ordinamento italiano, 2004, pagg. 133, € 10,00.

L'opera illustra come, nell'arco di tempo di circa trenta anni, sia mutato il modo di concepire il figlio sia naturale che legittimo: da essere collocato all'interno di una famiglia a individuo sottratto alla stessa genitorialità.
Il testo, attraverso richiami giurisprudenziali e normativi, compie una ricognizione del modo di intendere il figlio, naturale e legittimo, nell'ambito dell'ordinamento giuridico italiano. In altre parole l'opera offre uno spaccato del diritto di famiglia in cui viene correttamente esaltata la figura del figlio quale individuo dotato di una sua intrinseca autonomia concettuale e giuridica. L'opera si conclude con le considerazioni conclusive che l'autore traccia sull'argomento cercando di rispondere al quesito teso a trovare una corretta collocazione naturale e giuridica dell'individuo "figlio".

P. MARIOTTI - A. GUACCI - P. GUACCI, La responsabilità civile nelle polizze di assicurazione, 2004, pagg. 365, € 28,00.

Il manuale in recensione offre un'approfondita illustrazione delle principali forme di responsabilità civile di rilevanza assicurativa sia inerenti all'esercizio di professioni liberali (avvocati, notai, dottori e ragionieri commercialisti, consulenti del lavoro) e tecniche (ingegneri, architetti, geometri), sia inerenti all'esercizio dell'attività sanitaria (primario, direttore sanitario, equipe), sia inerenti all'ambito societario (amministratori, sindaci e direttori generali). L'opera traccia anche la disciplina giuridica delle assicurazioni della responsabilità prodotti e quella da inquinamento.
Gli autori, oltre ad illustrare in maniera particolareggiata le varie forme di assicurazione e la struttura contrattuale delle polizze, tracciano la relativa disciplina giuridica, indicano gli orientamenti della dottrina e della giurisprudenza con il preciso scopo di fornire un quadro complessivo e aggiornato della materia. La natura pratica e il taglio divulgativo dello scritto fanno dell'opera in commento un valido strumento di lavoro per i professionisti della materia.


G. BELLAGAMBA - G. CARITI, La responsabilità civile nella circolazione stradale, 2004, pagg. 627.

L'opera in commento rappresenta una sistematica rassegna della giurisprudenza in materia di responsabilità civile nella circolazione stradale.
Si tratta della terza edizione, ampliata e aggiornata di un'opera di estrema utilità pratica e teorica che consente ai soggetti interessati alla materia di avere un immediato ed esaustivo quadro dell'argomento oggetto d'interesse.
Oggi più che mai il tema della responsabilità civile nella circolazione stradale assurge a protagonista di un numero sempre più elevato di contenziosi che trovano nella giurisprudenza di legittimità e di merito la loro soluzione.
L'opera è arricchita da un completo e curato indice sistematico che facilita il compito dell'interprete offrendo delle definizioni di sintesi di immediata percezione.
Si tratta, quindi, di uno strumento di lavoro utile da tenere sempre ben in rilievo nella libreria di un professionista del diritto.

A. BASSI - T. E. EPIDENDIO, Guida alle impugnazioni dinanzi al tribunale del riesame, 2004, pagg. 937, € 59,00.

Gli autori con linguaggio sintetico e tecnico offrono una completa disamina della disciplina relativa alla impugnazioni davanti al tribunale del riesame.
La prima parte è dedicata al procedimento; in essa vengono descritte le linee generali delle diverse tipologie dei mezzi di impugnazione avverso i provvedimenti cautelari personali e reali. La seconda parte, invece, si sofferma ad analizzare i principi generali della disciplina esplicitando il contenuto dei seguenti principi: il principio devolutivo, il principio del giudicato cautelare e il principio dell'assorbimento.
L'opera si presenta, quindi, come una guida operativa estremamente aggiornata e ricca di approfondimenti teorici tesi ad esplicitare il contenuto dei principali istituti coinvolti e delle questioni più complesse proposte dalla prassi.


L. F. DI NANNI - P. VITTORIA - E. S. REIBALDI, Formulario dei procedimenti cautelari nel processo civile, amministrativo e tributario, 2004, pagg. 821, € 73,00.

L'opera in commento, giunta alla seconda edizione - aggiornata con le recenti modifiche apportate dal legislatore al processo societario - costituisce una compiuta rassegna sostanziale e processuale dei procedimenti cautelari.
Nel volume sono messe a confronto le forme principali in cui la tutela cautelare è disciplinata nell'ordinamento e sono esposti i problemi che si riscontrano più frequentemente nel processo civile, in quello amministrativo ed in quello tributario; per ciascuna delle parti è, inoltre, riportato un ampio ventaglio di formule.
L'esposizione è completata con un'aggiornata Appendice Normativa, che contiene le principali disposizioni alle quali è attribuita funzione cautelare.
Il volume rappresenta, in estrema sintesi un ottimo commento, articolo per articolo, della normativa in merito ai procedimenti cautelari.
Per concludere, degna di particolare nota è la presenza di un CD contenente le principali formule degli atti in formato elettronico facilmente personalizzabili.

Della Casa Editrice Experta, Forlì:

P. PARISI - M. PLANCHER - G. ZAMATTEO, Guida pratica alla compilazione del Modello 730/2005, pagg. 702, € 32,00

Si tratta di un'opera di natura squisitamente pratica tesa a formare/informare i soggetti interessati (professionisti o singoli contribuenti) sulle modalità di compilazione del modello dichiarativo 730/ 2005.
L'esplicitazione dei diversi quadri di riferimento è accompagnata da numerosi esempi pratici che facilitano la comprensione anche dei punti più complessi.
Di particolare pregio è il corredo grafico che affianca la spiegazione di ciascun quadro del suddetto modello facilitando il lavoro dell'interprete.

Nel numero 12 del 2004 :

RECENSIONI

In Evidenza scarica PDF
I Codici Annotati con la giurisprudenza (Giuffrè)

Della Casa Editrice Giuffrè, Milano

ANIELLO NAPPI, La procedura penale per il giudice di pace, seconda edizione, 2004, pagg. 280, € 20,00.

Il testo rientra nella collana "Il giudice di pace" diretta da Mario Barbuto e Vladimiro Zagrebelsky.
Il volume esamina il particolare iter procedimentale che caratterizza l'esercizio dell'azione penale davanti al giudice di pace, alla luce delle modifiche introdotte con la legge n. 374/91. Ciò che caratterizza il procedimento penale davanti al giudice di pace, a differenza di quanto avviene in quello davanti al giudice togato, è che l'avvio dell'azione coincide immediatamente con l'attuazione del contraddittorio tra le parti.
È, dunque, evidente come sia particolarmente utile per l'operatore del diritto un testo capace di descrivere le linee essenziali della procedura in questione, attraverso una disamina delle forme e delle fasi (procedimentale, processuale, di impugnazione, cautelare, esecutiva), con un accenno all'esercizio dell'azione civile e ai suoi rapporti con l'azione penale.


RAFFAELE CANTONE, La prova documentale, 2004, pagg. 163, € 12,00.

La pubblicazione rientra nella collana "Quaderni di Cassazione Penale" edita dalla casa editrice in epigrafe indicata. Lo scritto in esame offre un quadro sintetico ed esaustivo dell'argomento "prova documentale" nell'ambito delle dinamiche processuali in cui lo stesso diviene protagonista. Il tema della prova è di centrale importanza in un processo penale di tipo accusatorio che vuole uscire dalle incrostazioni proprie di un processo inquisitorio.
Il discrimine tra i due modelli ruota, tra l'altro, proprio sul modo di valutare ed utilizzare gli elementi probatori documentali.
L'Autore, dopo aver compiuto una rapida ricognizione della disciplina relativa alla prova documentale nell'ambito del codice di procedura penale, si sofferma ad analizzare in modo puntuale il concetto di "documento".
Inoltre, l'opera è arricchita da richiami bibliografici estremamente aggiornati che facilitano la lettura e l'approfondimento della disciplina processuale relativa alla suddetta materia.
L'opera, sebbene dedicata ad un argomento specifico, appare tagliare trasversalmente i diversi momenti dell'azione penale ed appare, quindi, di estrema utilità tanto per i teorici che i pratici del diritto penale.


ELIO LO MONTE, Diritto penale e tutela dell'ambiente tra esigenze di effettività e simbolismo involutivo, 2004, pagg. 539, € 34,00.

L'autonomia concettuale del diritto penale dell'ambiente inizia in questi ultimi anni ad acquisire solidità e certezza. L'opera in commento rappresenta sicuramente una delle tappe più rilevanti di questo cammino. In particolare, viene preso in considerazione il concetto di "ambiente" da un punto di vista sia sostanziale che processuale.
Nel primo senso, viene descritta la disciplina normativa vigente, tanto nazionale quanto comunitaria ed internazionale, analizzando gli orientamenti giurisprudenziali consoli-datisi nel difficile bilanciamento tra beni giuridici contrastanti.
In quest'ottica, la tutela dell'ambiente nella sua intima connessione con la tutela della salute diventa l'oggetto principale di numerose proposte di riforma, alla luce dei principi contenuti nella Carta costituzionale.
Dal punto di vista processuale, viene preso in considerazione il regime sanzionatorio, nelle diverse caratteristiche che assume in ambito civile, ammini-strativo o penale.
Il testo, inoltre, offre un interessante contributo a proposito delle esperienze e delle soluzioni adottate da altri ordinamenti nella materia in questione.


Della Casa Editrice Simone, Napoli

A. LISI - D. DIURISI, L'innovazione Tecnologica nell'Internazionalizzazione d'impresa, 2005, pp. 112, € 10,00

Il volume-vademecum "L'innovazione tecnologica nell'internazionalizzazione d'impresa" (a cura di Andrea Lisi e Davide Diurisi) rappresenta una guida essenziale per imprenditori, professionisti e amministratori che desiderino investire le proprie energie in quell'ambito complesso, comprendente problematiche strategico-aziendali e strettamente giuridiche, che è l'e-business internazionale.
Il volume, predisposto per conto della CCIAA di Pordenone, è di taglio pratico e sintetico, quindi mira a fornire risposte e spunti di riflessione finalizzati a far percepire ai protagonisti dell'E-Business quanto delicata sia la loro "missione".
L'obiettivo principale di questo vademecum è, pertanto, quello di far
riflettere prima di investire in maniera approssimativa nel mercato virtuale e globale proponendosi come "strumento di navigazione"; trae la sua essenza da studi, esperienze e da una serie di seminari in favore dell'impresa sviluppati in varie CCIAA italiane, a partire proprio dalla Camera di Commercio di Pordenone.
Il testo è corredato da una serie di FAQ oltre che da un Glossario dei termini più usati e rappresenta l'ideale prosecuzione dei tanti percorsi formativi e dell'attività di progettazione curata dallo Studio Associato D&L di Lecce, responsabile del portale www.scint.it .


Da LOFFREDO Editore, Napoli

S. MASSA, Nuove forme di devianza ai danni dei minori e risposte normative, pagg. 171, € 14,00.

L'Autore, con estrema cura di particolari bibliografici e normativi, introduce e commenta la disciplina relativa allo sfruttamento della prostituzione e della pornografia in danno di minori.
L'opera, oltre a fornire un valido ed agile commento alla legge n. 269/1998 ed alle tendenze comunitarie sul tema, scende nel dettaglio della realtà del fenomeno astraendone modelli di indagine che offrono preziosi spunti di riflessione teorica concretamente utilizzabili nelle quotidiane indagini sul campo.
A parere dello scrivente, tuttavia, l'elemento caratterizzante l'opera in esame è la capacità dell'Autore di riuscire ad amalgamare aspetti relativi al mondo delle nuove tecnologie con i classici approcci speculativi propri di un giurista.
In altre parole, la sensazione percepita durante la lettura è quella di trovarsi di fronte ad un'opera in cui il diritto penale sostanziale e processuale si confonde in modo uniforme al diritto penale delle nuove tecnologie superando così alcune deformazioni ( presenti anche negli scritti dello scrivente) che tendono, a volte inconsapevolmente, a separare ciò che in realtà è inseparabile: il diritto.
Infine, degna di particolare nota è la riflessione che l'Autore compie sul "destino del pedofilo".
Si tratta di un argomento ignorato dalla legge n.269/98 che merita una profonda riflessione da parte di tutti gli operatori del diritto alla luce dei principi costituzionali in tema di inviolabilità della persona umana (sia essa vittima o carnefice) ed, ancor di più, in considerazione dell'articolo 27 della Cost. che indica nella rieducazione del colpevole il fine a cui deve tendere ogni pena.

Nel numero 11 del 2004:

RECENSIONI

In Evidenza scarica PDF
Ercole Aprile, Le impugnazioni penali

Della Casa Editrice Giuffrè, Milano

L'ambiente nella giurisprudenza. Le massime: ottobre 2002/settembre 2003 (in collaborazione con http://www.ambientediritto.it/) pagg. XXVII-252, € 20,00.

Il volume raccoglie in modo sistematico le massime delle sentenze più significative in tema di diritto ambientale emanate tra il mese di ottobre 2002 e il mese di settembre 2003. La catalogazione, semplice e intuitiva, segue lo schema già adottato per la Rivista Giuridica dell'Ambiente: sono stati considerati separatamente i diversi organi giurisdizionali (Corte Costituzionale; Consiglio di Stato; Cassazione Penale; Tribunali Amministrativi Regionali; Tribunali e Corti d'Appello) e, per ciascuno di essi, è stata operata una classificazione per argomento (Ambiente in generale; Acqua e inquinamento idrico; Agricoltura, boschi e zootecnia; Associazioni e comitati; Beni culturali e ambientali; Caccia e pesca; Cave, miniere e Torbiere; Circolazione stradale; Danno ambientale; Energia; Flora e fauna; Informazione ambientale; Inquinamento acustico; Inquinamento atmosferico; Inquinamento elettromagnetico; Mare e coste; Parchi, riserve e aree protette; Protezione civile; Rifiuti; Salute e sostanze pericolose; Territorio; Usi civici; Valutazione d'Impatto Ambientale).
Il massimario fornisce pertanto un quadro completo ed esauriente della casistica giurisprudenziale nella complessa materia ambientale. La stesura è frutto della collaborazione tra la Rivista Giuridica dell'Ambiente e www.Ambiente Diritto.it, sito che in questi ultimi anni ha sempre dimostrato, conquistando consensi sempre maggiori in ambito pubblico e privato, una rilevante attenzione per le questioni giurisprudenziali più rilevanti e gravide di conseguenze pratiche.
Si tratta di un'opera di estrema utilità, indispensabile per ogni operatore del settore ambientale e per ogni professionista che intenda, in modo rapido e autorevole, prendere visione delle più recenti tendenze della giurisprudenza italiana.


JESÚS - MARÍA SILVA SÁNCHEZ, L'espansione del diritto penale, 2004, pagg. 112, € 11,00

L'opera, pubblicata nella collana "Quaderni di diritto penale comparato, internazionale ed europeo", rappresenta il frutto delle riflessioni di uno studioso spagnolo appartenente alla generazione di penalisti che si sono affermati dopo il pieno ritorno in Spagna delle libertà costituzionali. L'argomento, fulcro dell'intera opera, è quello relativo all'esame delle moderne tendenze di politica criminale e, in particolare, del fenomeno dell'espansione del diritto penale. Il volume si presenta, quindi, come una lettura agile e di estremo interesse utile per comprendere ed intravedere le prossime, future tendenze del diritto penale.

AA.VV., Le immissioni (a cura di ADRIANO MAZZOLA), 2004, pagg. 156, € 12,00.

Il volume, il quattordicesimo della serie dei quaderni della Rivista giuridica dell'ambiente, si sofferma ad analizzare un argomento tra i più "classici" e tradizionali alla luce del fatto che le sue basi teoriche trovano origine nel diritto romano. Il tema delle immissioni è oggi un argomento di estrema attualità pratica e rilevanza teorica nel diritto dell'ambiente. L'argomento in esame, nel passato confinato solo all'art. 844 c.c., è nel volume affrontato in modo sistematico e moderno alla luce delle più recenti ed innovative pronunce giurisprudenziali nazionali. Tuttavia, la modernità dell'argomento è messa in evidenza anche dall'esame degli interventi normativi di carattere internazionale.

MARCO ROSSETTI, Il C.T.U. ("L'occhiale del giudice"), 2004, pagg. 320, € 23,00

Il giudice nell'applicare il procedimento sillogistico attraverso cui riconduce la fattispecie concreta entra la previsione astratta talvolta si imbatte in valutazioni caratterizzate da una necessaria conoscenza tecnica. In queste situazioni occorre che il giudice ricorra, per trovare una soluzione, ad un consulente tecnico che riesca a farlo entrare nella materia oggetto del contendere. Il volume in recensione si occupa di descrivere, in modo chiaro ed esaustivo, la disciplina relativa all'azione del consulente tecnico d'ufficio. Si tratta di un'analisi profonda e dettagliata della figura, delle incombenze relative all'iscrizione ed alla tenuta dell'albo, delle attività, delle responsabilità e degli altri ausiliari del giudice. È un'opera di carattere pratico che consente di avere un quadro di una disciplina che solo in parte è contenuta in norme scritte, essendo la stessa completata da numerose pronunce giurisprudenziali.

AA.VV., Istituzioni di Diritto Amministrativo (a cura di SABINO CASSESE), 2004, pagg. 449, € 27,00

Il volume in recensione è frutto del lavoro collegiale e delle elevate competenze, teoriche e pratiche, di un gruppo di professori universitari e di un magistrato della Corte dei Conti. Tra i diversi Autori si ricordano: G. NAPOLITANO, C. FRANCHINI, G. VESPERINI, S. BATTINI, R. PEREZ, G. DELLA CANANEA, B.G. MATTARELLA, G. D'AURIA, L. TORCHIA, A. SANDULLI. Gli argomenti, trattati in modo chiaro ed esaustivo, rientrano tra quelli "classici" di una trattazione istituzionale. Naturalmente, gli Autori hanno tenuto in estrema considerazione la più recente giurisprudenza e le ultime modifiche normative. Il volume è arricchito da un dettagliato indice analitico e da uno schematico e puntuale indice della giurisprudenza.