Il diritto dell'era digitale
Tecnologie informatiche e regole privatistiche

Seconda edizione
Il Mulino, Bologna, 2006

 

All'indirizzo http://www.mulino.it/aulaweb/index.php è possibile reperire materiale utile alla didattica e all'apprendimento

Pur mantenendo immutato l'impianto concettuale originale, il libro è stato aggiornato per dar conto delle novità intervenute negli ultimi 5 anni.

INDICE IN PDF

Di seguito l'indice. In rosso i paragrafi totalmente nuovi

 

INDICE

 

Introduzione

a) Il punto di partenza

b) Gli obiettivi del libro

c) Che cosa significa: “Era digitale”

In particolare: La rete Internet

d) Diritto e informatica: un rapporto complesso

Informatica e conoscenza

Informatica e organizzazione del lavoro

Informatica e formazione del giurista

Informatica e diffusione dei materiali giuridici (normativa, decisioni giurisprudenziali, dottrina)

Parte I  COME LE TECNOLOGIE DIGITALI CAMBIANO LE REGOLE GIURIDICHE

Dal diritto alla riservatezza alla computer privacy

Dal diritto ad essere lasciati soli al diritto al controllo sulle informazioni che riguardano l’individuo

Il diritto alla protezione dei dati personali: l'ansia di sicurezza

La riservatezza nell’era di Internet

Log e cookies

Una nuova ragione per tutelare la privacy

Le regole della rete e i codici di condotta

La tecnologia minaccia, la tecnologia protegge

Qualità e contrattualizzazione della tutela

L’evoluzione del concetto di documento e di sottoscrizione

L’attività di documentazione

Regole che si fondano sulla tecnologia della carta

Regole che si fondano sulle tecnologie digitali

Firma autografa e firme elettroniche

Il processo civile telematico

Dai titoli di credito agli strumenti finanziari (dematerializzati)

Il documento incorpora il diritto

Dalla carta al bit: le regole della dematerializzazione

Pubblicità immobiliare e regime della circolazione dei beni

L’informatizzazione della pubblicità immobiliare: alcuni effetti

La moneta digitale

Dal contante analogico al contante digitale

La fine della sovranità monetaria?

La disciplina della moneta digitale

Il commercio elettronico

Le regole per il commercio elettronico

Il trading on line

Il disancoraggio dallo spazio fisico

Il ruolo dei soggetti terzi che rilasciano marchi di qualità

Gli agenti intelligenti

Aste on-line ed E-Procurement

Diritto dell'impresa e informatica

Società e metodo collegiale

I collegi telematici

Impresa e pubblicità legale

Il diritto d’autore

Il diritto d’autore dell’era digitale

L’evoluzione del concetto di opera

L’evoluzione del concetto di autore

L’evoluzione del concetto di creatività

Rimodulazione dei meccanismi di incentivo e mutamento della struttura del mercato

Forme di controllo dell'informazione digitale

Il contratto come forma di controllo dell'informazione digitale

La tecnologia come forma di controllo dell'informazione digitale

La legge e le altre forme di controllo dell'informazione digitale

 

Sintesi: come le tecnologie digitali cambiano le regole giuridiche

Parte II  IL DIRITTO DELL’ERA DIGITALE

Tratti caratteristici del diritto dell'era digitale

Deterritorializzazione

Carattere aterritoriale della rete: l’esempio delle controversie sui nomi di dominio

Internet fattore e prodotto della globalizzazione

Alcuni effetti della deterritorializzazione

Destatualizzazione

L’approccio sovranazionale: l’esempio della Convenzione sul Cybercrime

L’autoregolamentazione

Dematerializzazione

Ridefinizione del regime dei beni

Dalla proprietà all’accesso

Contratto e tecnica

Il contratto come fonte delle regole

Tecnologicizzazione

Sicurezza
Metodi alternativi di soluzione delle controversie

Magistrati virtuali

Considerazioni finali

 

Recensioni

Citazione e intervista su Secolo XIX del 30 ottobre 2009 (Elisabetta Pagani)

Trentino, 11 dicembre 2006

 

Adozioni

Università di Venezia, Facoltà di Economia, anno accademico 2007-2008, Corso di Diritto delle reti telematiche I

Università di Camerino - Ascoli Piceno, Facoltà di Giurisprudenza, anno accademico 2007-2008, Corso di Diritto dell'informatica

Università di Macerata, Facoltà di Giurisprudenza, anno accademico 2007-2008, Corso di Informatica giuridica

Università di Urbino, Facoltà di Economia, anno accademico 2007-2008, Corso di Legislazione dell'Informazione e del Commercio Elettronico

Università di Venezia, Facoltà di Lettere, anno accademico 2007-2008, Corso di Diritto dell'informatica II

Università dell'Insubria, Facoltà di Giurisprudenza, anno accademico 2007-2008, Corso di Diritto dell’informazione e dell’informatica

Università di Pavia, Facoltà di Giurisprudenza, anno accademico 2007-2008, Corso di Informatica e logica giuridica

Università di Roma3, Facoltà di Giurisprudenza, anno accademico 2007-2008, Corso di Diritto delle comunicazioni e delle informazioni

Università di Trieste, Facoltà di Economia, anno accademico 2007-2008, Corso di diritto dell'informatica

Università degli Studi Suor Orsola Benincasa, Napoli, Facoltà di Giurisprudenza, anno accademico 2006-2007, Corso di Tecniche e metodologie informatiche per i giuristi

Università di Ferrara, Facoltà di Giurisprudenza, Laurea specialistica, anno accademico 2006-2007, Corso di Diritto dell'informatica e strumenti di ricerca giuridica

Università di Ferrara, Facoltà di Giurisprudenza, Laurea magistrale, anno accademico 2006-2007, Corso di Tecniche informatiche di ricerca giuridica

Università di Camerino, Facoltà di Giurisprudenza, Corso di laurea in Scienze giuridiche, anno accademico 2006-2007, Corso di Diritto dell'informatica

Università di Venezia, Facoltà di Economia, anno accademico 2006-2007, Corso di Diritto delle reti telematiche I