Il concetto giuridico di demanio nella riflessione scientifica tra Ottocento e Novecento

(Responsabile: prof. Diego Quaglioni )


Il presente progetto di studio si propone di investigare il ruolo che l’istituto giuridico del demanio assunse nelle vicende che condussero alla formazione di quel soggetto politico ingombrante che è lo Stato moderno.

La nostra ricerca prenderà necessariamente avvio dalle conclusioni cui siamo giunti in un nostro precedente studio sull’origine e l’evoluzione del concetto di demanio nella prima età moderna, con particolare riferimento agli aspetti dottrinali vivi soprattutto nella Francia della seconda metà del XVI secolo. L'idea stessa di demanio che si forma nella dottrina giuspubblicistica francese originò alcune costanti ancora oggi imprescindibili nella disciplina dell'istituto, come ad esempio il concetto di inalienabilità e di imprescrittibilità. Benché consapevoli del rischio che si corre a rimanere prigionieri di un solo oggetto di studio, abbiamo ritenuto opportuno accostarci nuovamente al tema, poiché molto ancora vi è da dire sul concetto giuridico di demanio e in particolare sulla sua evoluzione storica.

In primis, cercheremo di individuare ed esaminare le intense suggestioni esercitate dal diritto pubblico francese - ma non solo - sul dibattito scientifico europeo tra gli ultimi anni dell’Ottocento e i primi del secolo nuovo, allorquando si giungerà all’elaborazione della categoria giuridica di demanio. Particolare attenzione sarà rivolta alla scienza giuspubblicistica italiana, chiamata a prendere atto, negli anni successivi all’unificazione, dei profondi mutamenti che coinvolsero lo Stato come persona giuridica: grazie al genio di giuristi quali Vittorio Emanuele Orlando, Santi Romano e Massimo Severo Giannini la riflessione pubblicistica godrà di un momento di rara vivacità intellettuale. I nuovi giuristi-costruttori si daranno carico di fondare scientificamente lo Stato come struttura, di fissarne teoricamente l’ossatura essenziale: nasce così il problema della definizione e della costruzione di attività e istituti giuridici che daranno figura autonoma allo Stato amministrativo, accanto allo Stato costituzionale. E la presenza libera e vivace di una scienza del diritto amministrativo in seno al diritto pubblico consentirà finalmente una sistemazione dogmatica del concetto giuridico di demanio.